Intervista Alessandro Grandis: Vettori vincerà ai punti
Intervista Alessandro Grandis: Vettori vincerà ai punti

Intervista Alessandro Grandis: Vettori vincerà ai punti

La nostra intervista all'uomo che ha "battezzato" Marvin Vettori nell'ottagono

Marvin Vettori ha combattuto il suo primo match da professionista il 21 luglio 2012, nell’evento Para Bellum al Palafamila di Seveso, in provincia di Monza Brianza. Vettori, non ancora 19enne, venne sconfitto da Alessandro Grandis per decisione unanime al termine di due round combattuti.

Abbiamo il piacere di scambiare due chiacchiere con colui che battezzò (per usare un termine caro a Jorge Masvidal) Marvin Vettori che, a distanza di nove anni da quell’incontro, ha l’opportunità di detronizzare il campione dei pesi medi Israel Adesanya.

Alessandro Grandis: l’uomo che ha “battezzato” Marvin Vettori

1) Il battesimo da professionista di Vettori è avvenuto nel luglio 2012 all’evento NGT 6 a Parabellum. I filmati dell’incontro, presenti su YouTube, raccontano di un match disputato a terra per gran parte dell’evento. L’incontrò terminò con una tua vittoria per decisione unanime. Che ricordi hai?

“Di un ragazzo giovane e serio, di quelli che ‘non se ne trovano tanti’. E’ stata una vittoria sudata.”

2) Da fighter con background lottatorio, che idea ti sei fatto di Vettori in quell’occasione? Avresti mai pensato che sarebbe arrivato dove si trova ora?

“Perché no? La costanza paga sempre… e lui ne è l’esempio.”

3) L’atteggiamento di Vettori è ritenuto da molti sopra le righe per certi aspetti; all’epoca dell’incontro palesava già questa sicurezza?

“Ricordo che era tanto giovane e pronto a mettersi in gioco… un buon inizio direi…”

4) Nella notte tra sabato e domenica si terrà Adesanya Vs Vettori. Seguirai l’incontro? Quante chances pensi abbia Marvin?

“Lo seguirò e vincerà …ai punti magari.”

5) Vettori è forte sostenitore dell’importanza di allenarsi all’estero per migliorare le proprie skills. Questa opinione spacca in due gli addetti ai lavori. Qual è la tua opinione in merito? Ritieni che la scuola italiana sia sufficientemente preparata in tal senso o pensi che l’aspirante fighter italiano debba per forza migrare negli States?

“In Italia ci sono scuole formidabili… Esma a Verona, Aurora a Roma, Martial Academy a Ladispoli, Padova Top Team a Padova e American Top Team a Roma, Hung Mun a Roma… per volerne citare alcune. Dovremmo crederci e fare squadra… e al contempo saper integrare con esperienze formative oltre confine.”

6) Sui portali Sherdog e Tapology, il tuo ultimo match risale al 10/05/13. Hai combattuto in altre occasioni?

“Ho creduto nei giovani facendo ogni massimo sforzo per dare nuova linfa al mio vissuto agonistico.”

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

 

Altre storie
Floyd Mayweather vs Logan Paul: i numeri del PPV
Floyd Mayweather vs Logan Paul: i numeri del PPV
Torna Su