Alessio Sakara combatterà a BKFC 18
Alessio Sakara combatterà a BKFC 18

Alessio Sakara combatterà a BKFC 18

Il fighter italiano di Bellator debutterà nella boxe a mani nude!

Alessio Sakara, veterano italiano delle MMA e fighter di Bellator, inizierà a breve una nuova avventura nel mondo degli sport da combattimento. E’ stato infatti annunciato che “Legionarius” combatterà a BKFC 18, evento di boxe a mani nude che si terrà a Miami in data 26 giugno.

Il nome del suo avversario non è stato ancora reso noto. Quello che si sa, al momento, è che sarà un match della categoria pesi massimi.

Le parole di Alessio Sakara

“Chi mi conosce sa quanto ami affrontare nuove sfide, pormi nuovi limiti e superarli. Quando è arrivato l’invito di BKFC ho detto subito di sì.

Resterò comunque anche nelle MMA e proseguirò il mio percorso con Bellator ma ora mi concentrerò su questa nuova sfida: mi affascina dovermi misurare con una disciplina che rappresenta l’essenza più primordiale del pugilato e con le sue radici che riportano fino al pancrazio, la più antica forma di lotta a mani nude dalla quale hanno tratto origine le altre arti marziali.”

Alessio Sakara in una card piena di campioni

BKFC 18 vedrà nella sua card ben quattro incontri titolati, in particolar modo quello che farà da match di cartello della serata: Joey Beltran contro Sam Shewmaker per il titolo dei pesi massimi.

Gli altri tre match annunciati, nei quali saranno inclusi importanti veterani delle MMA, saranno valevoli per il titolo dei pesi massimi leggeri (Hector Lombard vs Joe Riggs), il titolo dei pesi leggeri (Luis Palomino vs Tyler Goodjohn) e il titolo dei pesi medi (Thiago Alves vs Ulysses Diaz).

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Rory MacDonald protesta contro la vittoria di Gleison Tibau
Rory MacDonald protesta contro la vittoria di Gleison Tibau
Torna Su