Home Arti Marziali Anacoreta, Damiani, Brinzan e Galbiati tengono alta la bandiera italiana

Anacoreta, Damiani, Brinzan e Galbiati tengono alta la bandiera italiana

di Francesco Auletta

Anacoreta, Damiani, Brinzan e Galbiati hanno rappresentato degnamente l’Italia nelle competizioni di BJJ, Sambo e MMA dello scorso weekend

Nonostante i continui ostacoli causati dalla pandemia, questo weekend è stato alquanto positivo per l’Italia nelle competizioni da combattimento: dai mondiali di Sambo all’evento a squadre Polaris 16 svoltosi in Inghilterra.

Anche il panorama italiano delle MMA può ritenersi soddisfatto con due fighter vittoriosi in due eventi differenti: Parus FC, presso Dubai, e ACA 113, presso Mosca.

Jiu jitsu brasiliano: Luca Anacoreta non delude l’Europa

All’evento a squadre svoltosi in Inghilterra, il romano è stato protagonista di tre incontri.
Nonostante il pareggio nella prima e nella terza contesa contro Tyrone Elliott e Bradley Hill, l’italiano ha ottenuto un buonissima vittoria tramite Reverse Triangle Choke contro Jamie Paxman.

Anacoreta non era l’unico italiano presente all’evento di Jiu jitsu brasiliano. Anche Marco Lunardini vi ha preso parte, archiviando due pareggi e una sconfitta per sottomissione contro il norvegese Tommy Langaker.

Mondiali di Sambo: Mattia Galbiati conquista il bronzo in Serbia

“Molon Labe” Mattia Galbiati, ex MMA Fighter per la Venator, ha stupito molte persone venerdì scorso dopo aver sconfitto il campione dei mondiali precedenti, il mongolo Altansukh Dovdon.

Galbiati non è stato l’unico della categoria dei 68 kg a vincere il bronzo. Anche il bulgaro Angel Angelov è riuscito ad arrivare al podio con una buona prestazione in questi mondiali.
Alla fine, ad ottenere l’oro è stato il russo Nikita Kletskov.

MMA: Dubai e Mosca accolgono le vittorie di Damiani e Brinzan

Quattro giorni fa, in Russia, Christian Brinzan ha preso parte alla pre-card di ACA 113 in una contesa dei pesi welter contro l’atleta di casa Rasul Shovkhalov. L’italiano ha impressionato molte persone con i micidiali colpi al primo minuto del secondo round che gli hanno fatto guadagnare la vittoria.

Anche Leonardo Damiani è riuscito a prevalere al secondo round, ma per sottomissione. Il nostro connazionale ha sottomesso via Choke l’afghanistano Abdul Sami Wali Fayzi, il quale è andato incontro alla sua seconda sconfitta in carriera.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI 

Anacoreta, Damiani, Brinzan e Galbiati tengono alta la bandiera italiana Anacoreta, Damiani, Brinzan e Galbiati tengono alta la bandiera italiana

Ti potrebbero interessare

Rispondi