Andre Ward: Ryan Garcia dovrebbe sfidare Gervonta Davis

Andre Ward: Ryan Garcia dovrebbe sfidare Gervonta Davis

A pochi giorni dall’annuncio del match di KingRy con la leggenda filippina, un altro grande nome della boxe si è espresso sulla decisione del giovane pugile

Ryan Garcia è una figura che nel bene e nel male sta sconvolgendo la boxe moderna. Ritenuto da tanti un fenomeno più mediatico che sportivo, soltanto di recente ha iniziato a voler dare una sterzata decisa alla sua carriera.

In questo senso il match contro Luke Campbell potrebbe rappresentare un vero e proprio spartiacque: dal 2 gennaio 2021 Ryan ha iniziato a fare sul serio e pare non voglia piu’ tornare indietro. Il sogno di tutti i fan è vedere finalmente un match contro uno dei giovani prodigi della sua categoria e in particolare contro Gervonta Davis. I due sembrano, infatti, sportivamente e mediaticamente fatti l’uno per l’altro.

Ryan Garcia viso pulito e bravo ragazzo, mentre Gervonta carattere difficile e vero bad boy della division.
Proprio dopo la sua vittoria contro Luke Campbell, KingRy ha dichiarato di voler sfidare il talento di Baltimora, ma ora pare che i suoi piani siano stati dirottati verso un match sulla carta più facile, ma comunque lucrativo, contro la leggenda filippina Manny Pacquiao.

Il commento di Andre Ward su Ryan Garcia

“Non ho nessun problema con i pugili che cercano di fare più soldi possibili con i propri match. Il nostro è un mestiere rischioso e spesso sottopagato e quindi rispetto chi cerca di trarre economicamente il massimo dalla propria carriera. Se però lanci pubblicamente una sfida come ha fatto Ryan Garcia, poi alle parole devi far seguire i fatti. Non mantenere ciò che dici per me è un sintomo di debolezza nel tuo carattere.

[…] Penso che Ryan sia un fighter ancora troppo giovane e inesperto per decidere da solo chi sfidare. Ha bisogno di essere guidato. Il match contro Campbell ha mostrato numerose lacune nella sua boxe, specialmente in fase difensiva. Pacquiao è sicuramente una scelta più prudente, ma, per quello che ho visto il 2 Gennaio scorso, se fossi in lui non dormirei sonni tranquilli. Se commette un altro errore come quello con Campbell rischia di pagarlo molto caro”.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Deontay Wilder: Non mi limiterò a mettere KO Tyson Fury
Deontay Wilder: Non mi limiterò a mettere KO Tyson Fury
Torna Su