Home Boxe Anthony Joshua vede Fury vincente contro Wilder

Anthony Joshua vede Fury vincente contro Wilder

di Michael Lelli

Anthony Joshua afferma che Deontay Wilder non ha un pugno abbastanza forte da abbattere Tyson Fury e tenerlo al tappeto nella sua rivincita questo mese. Per questo motivo, AJ dichiara che sta con ‘The Gypsy King’ Fury (29-0-1, 20 KO), il quale potrà “correggere gli errori” dalla sua precedente lotta contro il campione dei pesi massimi WBC Wilder (42-0-1 41 KO), e che lo batterà nei 12 round il 22 febbraio nella loro rivincita al MGM Grand di Las Vegas, Nevada.

I motivi di Anthony Joshua

Joshua (23-1, 21 KO) ha dei motivi personali per volere che Fury vinca il combattimento. Vuole combatterlo nel Regno Unito in un mega-scontro che farà amplificare i fan della boxe britannica che faranno di tutto per vederlo. Ma Joshua ovviamente non rifiuterà una lotta di unificazione contro Wilder se sconfigge Fury il 22 febbraio. È solo che sarà potenzialmente difficile mettere insieme una lotta con Wilder rispetto a Fury, specialmente se AJ e il suo promotore Eddie Hearn iniziano a parlare di inclinare la borsa in loro favore.

“Sai chi sono. Sono il migliore al mondo per un motivo e sono stato il migliore da quando ho iniziato a fare boxe [da professionista] “, ha dichiarato Joshua a #PepTalkUK. “Quindi entrerò e farò quello che faccio comunque. È la stessa cosa che dico di Pulev. Deve essere nel Regno Unito, per essere onesti. Non ho mai lasciato che un luogo si mettesse in mezzo a un mega-combattimento – ha dichiarato Anthony Joshua a proposito di uno scontro tra lui e Fury. – Il motivo per cui ho sempre detto che sarebbe stato positivo se Fury avesse vinto [contro Wilder] è perché avremmo combattuto qui [nel Regno Unito], ma se è in America, allora ha senso che Wilder vinca per me. È più grande un’Americano contro un Inglese piuttosto che un inglese contro un inglese in America”.

“Quindi se Fury vorrà combattere a Las Vegas, allora dovremmo parlarne, ma io personalmente, vedrei più senso nell’averlo a Londra o Manchester – prosegue Joshua. – Sono passati 18 o 19 mesi dall’ultima volta che ho combattuto a Londra. Quindi è passato un po ‘di tempo. Penso sia tempo di tornare a casa. In alternativa c’è il Medio Oriente, il continente africano e qualsiasi altro posto per fare soldi” ha detto Joshua riguardo al voler combattere gli incontri come se fossero aree espositive.

Joshua continua nel proclamarsi il peso massimo n. 1 nella divisione ma non è chiaramente il numero 1 dei pesi massimi. Ciò è già stato stabilito con l’imbarazzante sconfitta per KO al 7 ° round contro Andy Ruiz Jr. nel 2019. Anthony Joshua è ora considerato il peso massimo n. 3 nella divisione dai fan della boxe, dietro al numero 1 Wilder e al numero 2 Fury.

Wilder vs Fury 2: il risultato per Joshua

“Non so se Wilder eliminerà Fury in 2 round – ha detto Joshua – Fury è a livello d’élite, ma lui [Wilder] può farlo contro Breazeale. Penso che Breazeale sia un peso massimo di livello inferiore secondo la mia modesta opinione che sta ancora progredendo” ha detto Joshua non riuscendo a dare credito a Wilder per aver eliminato Breazeale più velocemente di lui.

“Anche quando è arrivato ai massimi livelli all’inizio della mia carriera, è stato picchiato in sette round”, ha detto Joshua di Breazeale “Penso che Fury sia un combattente di alto livello e non puoi semplicemente provarci. Fury non può entrare lì e distruggere Wilder, un combattente di alto livello, e Wilder non ha intenzione di entrare lì e battere Fury. Ma sicuramente Tyson Fury è un combattente di tutt’altro livello rispetto a Wilder, Tyson è un picchiatore d’elite, al contrario di Wilder che è un combattente di alto livello”

“Wilder non dà un pugni abbastanza forte da contenere Fury. Questo è ciò che Fury deve ricordare. Dà un pugno duro, sì, ma non dà un pugno abbastanza forte da tenerlo al tappeto. Lo ha messo giù, ma non lo ha tenuto giù. Anzi, ogni volta che [Fury] andava giù, si alzava e rispondeva mandando Wilder al tappeto. Questo è nella mentalità numero uno di Fury, e Wilder non ha resistito ai suoi pugni con sufficiente autorità per tenerlo basso – ha continuato Joshua – Ricorda, anche Fury è tornato da una lunga pausa, quindi il suo corpo potrebbe non essere stato condizionato per resistere all’impatto [dai pugni di Wilder]. Ecco perché penso che questa volta potrebbe essere in una posizione migliore per ottenere una vittoria” conclude Joshua.

Ti potrebbero interessare

Rispondi