Billy Joe Saunders prenota il pre-pensionamento di Murray per venerdì
Billy Joe Saunders prenota il pre-pensionamento di Murray per venerdì

Billy Joe Saunders prenota il pre-pensionamento di Murray per venerdì

Il talento inglese non nasconde le sue intenzioni bellicose in vista del ritorno sul ring

Billy Joe Saunders da molto tempo non regala prestazioni degne del suo nome e del suo talento, ma per il suo prossimo match sembra pronto a una performance memorabile per dare nuovamente smalto alla sua carriera. Nella conferenza stampa, infatti, il pugile dell’Hertfordshire si è lasciato a dichiarazioni che lasciano pochi dubbi sull’esito del match.

“Io voglio i match con Daniel Jacobs, Canelo Alvarez e Demetrius Andrade, ma sfortunatamente nessuno di loro era libero per fine 2020 […] L’unico all’altezza e disponibile era Martin Murray. E’ un fighter tosto che è stato sfidante al titolo per ben 4 volte. Mi spiace ma dopo il match può prendere i soldi e tornare a casa a godersi un pre-pensionamento perché è quello che gli farò venerdì sera”.

Verità VS Bluff

In molti hanno interpretato le parole di Billy Joe Saunders come un grande bluff. Nell’ambiente tutti sanno di come il suo manager Eddie Hearn sia stanco di questi match mediocri ed abbia cercato in tutti i modi di fare salire il pugile gipsy con i pezzi da 90 della categoria senza riuscirci.
Il rischio grosso di scegliere match facili per Billy Joe Saunders è quello di perdere appeal con pubblico e broadcasters e così chance importanti per l’opportunità di accedere a match da scolpire negli annali della grande boxe.

La concorrenza non si ferma

Gli altri grandi della categoria e i gli altri pesci grossi della boxe mondiale (tra i molti vedasi Lomachenko e Teofimo Lopez), in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, hanno capito che devono sfidare i migliori per poter creare l’hype necessario a generare ricavi vitali oggi più che mai per tutti gli stakeholder dell’industria pugilistica mondiale, ma Saunders per ora sembra non seguire il trend.
Se anche i grandissimi (Loma, Canelo, Fury etc) sono disposti a mettersi in gioco mettendo in palio cinture e record immacolati, il rischio per uno come Billy Joe è quello di perdere l’ultimo treno verso l’elite mondiale.
Dal match contro David Lemieux nel 2015, infatti, le prestazioni del britannico sono andate in lento ma costante declino e ora a 31 anni è giunto il momento di dare un sterzata brusca al trend e provare ad affermarsi nel gotha mondiale.
Billy Joe Saunders è ancora in tempo, ma, già da venerdì sera, i fan si aspettano fuochi d’artificio e le magie a cui l’estroso pugile ci ha abituato nei suoi giorni migliori.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Kendall Gill e la NBA sfidano Jake Paul
Kendall Gill e la NBA sfidano Jake Paul
Torna Su