Home Boxe Bob Arum: “Dana White dovrebbe vergognarsi di sé stesso”

Bob Arum: “Dana White dovrebbe vergognarsi di sé stesso”

di Manuel Donzelli

Per contrastare la pandemia di Coronavirus, in tutto il mondo si è optato per la chiusura delle frontiere, quarantena forzata e limitazioni sugli spostamenti tra cui i viaggi aerei. Ciò ha causato la cancellazione della maggior parte degli eventi sportivi tra cui quelli riguardanti la Boxe.  Il promoter di Top Rank, Bob Arum, ospite al podcast “State of Combat” di CBSSports si è espresso totalmente in favore alla cancellazione di tutti gli eventi sportivi, criticando la scelta del presidente della UFC, Dana White, di voler svolgere UFC 249 a tutti i costi.

Le parole di Bob Arum

Dana White dovrebbe vergognarsi di se stesso. Quello che sta succedendo in questo paese e nel mondo con questo virus, l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno è che un evento si svolga senza spettatori solo per far sì che l’evento abbia luogo. Ma la verità è che Dana White ha un’intelligenza limitata.

Non sta facendo passi in avanti con la card, e se la card dovesse svolgersi, con persone che muoiono negli ospedali di tutti gli Stati Uniti, dovrebbe vergognarsi di se stesso. Il messaggio dovrebbe essere, rimanere a casa e lasciar perdere fino a quando non sarà finito. Non diffondiamo il virus, controlliamo il virus, facciamo quel che possiamo per il personale di questi ospedali e prendiamoci cura delle persone che vanno in terapia intensiva.

Siamo tutti grandi e vaccinati, smettiamola con questa mania di protagonismo. Questo finirà più rapidamente se restiamo tutti insieme e facciamo ciò che dovremmo fare, non gridare che: ‘Io non sono una p***y e metterò in piedi questo evento. Non mi interessa.’ Questo è assolutamente un messaggio sbagliato da inviare.

Ti potrebbero interessare

Rispondi