Chuck Liddell ha allentato le tensioni durante delle proteste
Chuck Liddell ha allentato le tensioni durante delle proteste

Chuck Liddell ha allentato le tensioni durante delle proteste

L'ex UFC Light Heavyweight World Champion ha fatto da paciere ad Huntington Beach

Le proteste successive alla morte di George Floyd non fanno altro che aumentare, oltre che a dividersi tra proteste pacifiche e proteste violente. Dopo le recenti gesta dello UFC Light Heavyweight Champion, Jon Jones, un altro grande nome dei pesi massimi leggeri ha voluto fare la sua parte nel pieno di alcune proteste: l’ex fighter Chuck Liddell.

Molte persone appartenenti al mondo dello sport sono rimaste sconvolte per il video che ha fatto il giro del mondo in pochissimo tempo ma, allo stesso tempo, non apprezzano la violenza non necessaria che si è sviluppata negli ultimi giorni.

Un gesto pacifico per il bene di molti

L’ex campione dei pesi massimi leggeri UFC ha cercato di aiutare diverse persone nel calmare delle persone scese nelle strade di Huntington Beach, in California. L’intervento di “The Iceman” è stato riportato su siti e telegiornali della nazione. A seguire sono infatti due video, uno del notiziario ABC7 e l’altro di TMZ Sports.

Le dichiarazioni di Liddell

L’ex campione di MMA ha rilasciato delle dichiarazioni durante e dopo il suo coinvolgimento nelle proteste. A seguire sono le parole rilasciate tramite il sito MMA Fighting.

Sono a favore del diritto di protesta. Se loro vogliono protestare, anche se per qualcosa in cui non credo, hanno tutto il diritto per farlo. Penso che chiunque abbia visto il video di George Floyd possa capire, è anche difficile riuscire a rivederlo.

Posso capire la rabbia e la frustrazione, ma la violenza genera altra violenza. Così non si risolverà nulla. Io ho fatto del mio meglio per tenere quelle persone al sicuro.

Liddell è ad Huntington Beach da due settimane, in attesa che finiscano delle riparazioni a casa sua. Dopo essersi accorto che delle proteste stavano perdendo il controllo, lui e un amico sono scesi per calmare le acque.

Posso capire che le persone erano lì a difesa della loro città. Non volevano che gente esterna vandalizzasse la loro città. È una di quelle folli situazioni in cui dei bulli prendono di mira un soggetto facile, il ragazzo più piccolo. Ora prendono di mira più persone, io non riesco a vedere scene del genere.

Volevo aiutare la gente da entrambe le parti: sia quelle che erano lì per farsi sentire che quelle che avevano un business da mandare avanti. Non volevo che si facessero male a vicenda.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store e iscrivendoti al nostro canale Telegram

Altre storie
UFC 253: Adesanya vs Costa risultati live
UFC 253: Adesanya vs Costa risultati live
Torna Su