Home MMA Colby Covington sminuisce la vittoria di Dustin Poirier

Colby Covington sminuisce la vittoria di Dustin Poirier

di Mirko Orlato

Colby Covington è da qualche mese fuori dall’American Top Team. Gli attriti avuti da “Chaos” con alcuni membri interni (Jorge Masvidal su tutti) ha portato il patròn della storica palestra alla chiusura dei rapporti, seppur in maniera consensuale. Una volta uscito dall’ATT Covington ha continuato comunque ad attaccare “Gamebred”. Ma nelle ultime ore ha avuto parole non proprio al miele per un altro fighter.

Le parole di Colby Covington

A finire nel mirino di Colby Covington è stato Dustin Poirier. Il peso leggero classe ’89, appena uscito trionfalmente dal match di Las Vegas contro Dan Hooker ed ha vinto per decisione unanime rilanciando così le sue ambizioni iridate. Ma il match vinto da “The Diamond” contro il neozelandese non ha particolarmente entusiasmato Covington, che è tornato a rincarare la dose

“I didn’t think that that performance was that impressive. Let’s be honest. It took you 25 minutes to beat a Hooker? Usually Hooker are in and out within a couple of minutes. The fact that that Hooker lasted that long is a feat in itself. But if Hooker would’ve kept kicking it the second round, Dustin wouldn’t have been standing. The fight would have been over it. It wasn’t really an impressive fight. Hooker’s a former featherweight. He got finished by Edson Barbosa in a minute or two. He’s not really that good of a fighter.

Colby Covington sminuisce l’affermazione dell’ex compagno di palestra, in virtù della mediocrità dell’avversario. L’ex sfidante al titolo welter avanza ipotesi di belligeranza nei confronti di Poirier, esprimendo il desiderio di sfidarlo a 170 libbre.

“Dustin walks around bigger than me. We’ve stepped on the scales. He’s about 185. I’m one low 180s. I just don’t have to cut weight because I’m not scared to fight at my natural weight because I know I’m the best in the world

Colby Covington sembra voler arrivare ad una resa dei conti più con Poirier rispetto al detentore della cintura “BMF”, con Chaos che incolpa Poirier di essere il principale motivo di rottura con Dan Lambert, proprietario dell’American Top Team. Il fighter di Springfield (15-2) non combatte dallo scorso dicembre, quando subì una sconfitta nel match titolato contro il campione in carica Kamaru Usman ad UFC 245.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Colby Covington sminuisce la vittoria di Dustin Poirier Colby Covington sminuisce la vittoria di Dustin Poirier

Ti potrebbero interessare

Rispondi