Cris Cyborg

Cris Cyborg: “In UFC mi sentivo una schiava”

La nuova campionesa Bellator ha parlato del suo ultimo periodo in UFC

Sappiamo che i rapporti tra il presidente della UFC Dana White e la neocampionessa in Bellator Cris Cyborg non sono mai stati rosei, e proprio questo ha portato la lottatrice brasiliana a separarsi dalla UFC dopo aver perso il titolo contro la sua connazionale Amanda Nunes. Dopo aver vinto il Bellator Women’s Featherweight World Title a Bellator 238, la brasiliana si è lasciata andare durante l’intervista, dicendo che ora si sente felice, mentre in UFC si sentiva una schiava, costretta a lavorare. Una statistica interessante è che Bellator 238 ha avuto luogo al Forum di Inglewood, la stessa arena in cui Cyborg aveva perso il titolo UFC. Ecco le sue parole:

“Quando ho perso quel titolo [in UFC] sono uscita dalla gabbia e non ero triste. Sul serio, mi sentivo come se mi avessero tolto il peso che avevo sulla schiena. Mi ricordo ogni dettaglio [dell’evento], ho fatto l’intervista e non ero triste.

Credo che tutto accada per una ragione, infatti se non avessi perso quel titolo, ora non sarei qui in Bellator. Qui sono felice, là non lo ero. Stavo lavorando, mi sentivo una schiava e non ero felice. Qui sono felice, sto facendo qualcosa che ho scelto di fare.”

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Altre storie
Talk Show Muay Thai: stasera alle 21:00 la diretta Facebook
Talk Show Muay Thai: stasera alle 21:00 la diretta Facebook
Torna Su