Dana White critica la vittoria di Ciryl Gane nel main event di UFC Vegas 20

Dana White critica la vittoria di Ciryl Gane nel main event di UFC Vegas 20

Dana White pensa che Gane non sia ancora un top contender

Dana White, parlando con Kevin Iole di Yahoo, ha espresso il suo disappunto nei confronti della vittoria di Ciryl Gane contro Jairzinho Rozenstruik nel main event di UFC Vegas 20. Il francese dal canto suo però resta convinto della sua prestazione, dicendo che il suo approccio non è stato sbagliato.

Botta e risposta fra Dana White e Ciryl Gane

Il presidente della UFC non è rimasto per niente impressionato dalla prestazione di Gane contro Jairzinho Rozenstruik. “Bon Gamin” dopo questa vittoria entrerà a far parte della top 5 del ranking pesi massimi, ma secondo Dana White, Gane non è una nuova stella.

“Tutti parlano di Ciryl che è un top contender, ma guardate cosa ha fatto Francis Ngannou a Jairzinho”, ha detto White a Kevin Iole di Yahoo. “Questo match è stata la sua occasione per mostrare al mondo chi è veramente. Ha vinto, ma lasciamo stare”.

In merito a queste dichiarazioni la risposta di Ciryl Gane non si è fatta attendere, e ha detto di riconoscere che la sua vittoria contro Rozenstruik non sia stata un bello spettacolo per i fans e di sapere che Dana White come promoter vuole sempre vedere spettacolo dai suoi match.

“Posso capirlo”, ha detto Gane nella conferenza stampa post-match di UFC Vegas 20. “Lui è il capo, e vuole fare soldi, quindi vuole che il ragazzo sia vendibile. La gente vuole lo spettacolo. Vogliono il grande KO. Quindi sì, non ho finalizzato l’incontro. Ci ho provato, ma non ci sono riuscito. Posso capire la critica, ma a me sta bene”.

Quando gli viene chiesto di valutare la sua performance, l’imbattuto Gane (8-0) crede di aver ottenuto risultati migliori durante la sua carriera. Inoltre pensa di aver adottato un approccio molto prudente contro il pericoloso Rozenstruik, il quale sembrava attendere uno spazio lasciato aperto dal francese per scatenare il suo KO power.

“Penso di aver fatto bene”, ha detto Gane. “Ho gestito il combattimento in piedi. Ho provato a cambiare il livello. Ho messo a segno i takedown. Credo di aver combattuto bene in piedi…

Penso che il mio approccio sia stato corretto [quello di essere stato paziente]. Ho cercato di pressarlo. Stavo cercando un modo per finire l’incontro…Ho dovuto fare attenzione”.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

 

Altre storie
Tyson Fury lancia una sfida a Francis Ngannou
Tyson Fury lancia una sfida a Francis Ngannou
Torna Su