Home UFC Dillon Danis è stato cacciato da UFC 268

Dillon Danis è stato cacciato da UFC 268

Importante retroscena avvenuto durante l'evento UFC a New York!

di Francesco Auletta

Dillon Danis si trovava al MSG ieri notte, nel corso di UFC 268, ed è stato cacciato dall’arena dopo essere stato schiaffeggiato da Ali Abdelaziz.

Il fighter di Bellator e coach di BJJ di Conor McGregor era nel backstage dell’evento dopo una settimana in cui ha anche attaccato e minacciato sui social media l’ex campione UFC Michael Bisping. Nelle ultime ore, è stato riportato che Ali Abdelaziz, manager del campione dei pesi welter Kamaru Usman, ha avuto un confronto proprio con “El Jefe”.

I due non si vedono affatto di buon occhio, e già a inizio anno sono quasi arrivati alle mani. Questa volta, però, Abdelaziz non si è trattenuto e ha dato uno schiaffo a Dillon Danis. Successivamente, quest’ultimo è stato cacciato dal backstage dell’evento.

Dillon Danis schiaffeggiato e cacciato: le testimonianze riportate sui social

“Ali Abdelaziz ha dato uno schiaffo a Dillon Danis nel backstage di UFC 268, stando a quanto riportato da diverse persone che hanno assistito all’episodio. Apparentemente, Danis è stato poi scortato fuori l’arena.

Abdelaziz non ha voluto rilasciare commenti su quanto è accaduto.”

Anche Michael Bisping, in risposta a un tweet nel quale Danis lo ha attaccato, ha riportato quanto è accaduto, aggiungendo che il fighter è stato bandito da tutti gli eventi della promotion.

The Shield Of Wrestling è anche su carta stampata! Puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine, CLICCANDO QUI.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Dillon Danis è stato cacciato da UFC 268 Dillon Danis è stato cacciato da UFC 268

Ti potrebbero interessare

1 commento

Dillon Danis è stato cacciato da UFC 268 7 Novembre 2021 - 17:18

[…] Dal nostro partner: FIGHT […]

Rispondi

Rispondi