Dominick Reyes si lascia alle spalle la rivalità con Jon Jones
Dominick Reyes si lascia alle spalle la rivalità con Jon Jones

Dominick Reyes si lascia alle spalle la rivalità con Jon Jones

Il fighter ringrazia l'ex campione dei pesi massimi leggeri UFC

Dominick Reyes e l’ormai ex campione dei pesi massimi leggeri Jon Jones hanno dato vita ad un’accesa rivalità nel tempo, che si è protratta anche dopo il loro scontro avvenuto l’8 febbraio del 2020 (il match è stato vinto da Jones per decisione unanime, ma l’esito è stato molto contestato). Ora però che il campione ha deciso di cambiare categoria e passare ai pesi massimi, il titolo è stato reso vacante e The Devastator, attraverso un post su Twitter, ha deciso finalmente di seppellire l’ascia di guerra.

Dominick Reyes ringrazia Jon Jones

Dalla vittoria di “Bones” ad UFC 247 fino ad oggi, Reyes non solo ha contestato la decisione ufficiale dei giudici, ma ha preteso una rivincita, per stabilire una volta per tutte che fosse lui il vero campione dei pesi massimi leggeri. Ora il fighter ha ottenuto nuovamente una chance titolata per il prossimo 26 settembre ad UFC 253 ma l’avversario sarà Jan Blachowiz dato che Jones ha ufficialmente reso vacante la cintura, dopo averla difesa per quasi un decennio, e passare alla categoria dei pesi massimi. The Devastator ha deciso così di lasciarsi alle spalle la rivalità con un post su Twitter dove ha ringraziato Jones, augurandogli buona fortuna per il suo nuovo percorso.

Ecco riportato il messaggio scritto da Dominick Reyes per Jon Jones:

Hey Jon Jones, grazie per l’ intera esperienza, ti auguro buona fortuna per il tuo nuovo percorso. So che le cose sono diventate un po’ pazze, ma volevo solo essere spinto oltre i miei limiti dal GOAT dei pesi massimi leggeri. Dio ti benedica e che Dio faccia si che potremo ballare nuovamente sotto quelle luci.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Jake Paul pensa che il coronavirus sia una bufala
Jake Paul pensa che il coronavirus sia una bufala
Torna Su