Donald Cerrone ammette: "Non volevo essere lì" contro McGregor
Donald Cerrone ammette: "Non volevo essere lì" contro McGregor

Donald Cerrone ammette: “Non volevo essere lì” contro McGregor

Le riflessioni di Cowboy sulla sconfitta contro McGregor

Donald Cerrone è ormai prossimo a combattere contro Anthony Pettis nella preliminary card di UFC 249 che si terrà il 9 maggio nella VyStar Veterans Memorial Arena di Jacksonville. L’evento chiaramente si terrà a porte chiuse e il presidente della UFC Dana White ha voluto regalare a tutti i fan delle MMA una card stellare dove nel main event della serata si sfideranno Tony Ferguson contro Justin Gaethje per il titolo ad interim dei pesi leggeri. Tuttavia, nonostante Donald Cerrone sia uno dei più amati di sempre dai fan, ha recentemente ammesso di non essere sempre al top della mentalità, indipendentemente da quanto esso ci provi. Infatti Cowboy, intervistato da ESPN ha dichiarato che durante il match più importante della sua carriera, nel main event di UFC 246 contro Conor McGregor, si è sentito come se non volesse essere lì per combattere. L’americano perse al primo round dopo appena 40 secondi.

Le riflessioni di Donald Cerrone sul match

Donald si presentò, Cowboy non c’era. Si presentò il ragazzo sbagliato, non riusciva ad andare avanti, ad esaltarsi, ed infuocarsi, semplicemente non voleva essere lì

Il mio più grande match, con tutta l’attenzione, era la mia occasione per brillare, ma non volevo essere lì. Era una cosa incredibile. Non so perché, non so come, non so come potevo cambiare quel sentimento, ma fa schifo amico.

A volte mi presento lì e sono f**********e pronto, sono elettrizzato e sono pronto per combattere, a volte arrivo lì e penso: “Non voglio nemmeno essere qui.” Quindi, non lo so, non ne ho idea, vorrei avere la risposta. Due giorni prima dell’incontro mi sono f*****o, è stato difficile. Quando mi sono presentato lì quella mattina, è stato come: “Man, c***o, non voglio essere qui.

Cerrone si presenterà ad UFC 249 con tre sconfitte consecutive. Chissà se, con la vittoria su Pettis, riuscirà a scacciare le critiche che stanno aleggiando intorno a lui.

 

 

Altre storie
Tyson Fury vs. Deontay Wilder 3: L'evento potrebbe svolgersi in Cina
Tyson Fury vs. Deontay Wilder 3: L’evento potrebbe svolgersi in Cina
Torna Su