Home Approfondimenti Featherweight: i migliori della storia delle MMA

Featherweight: i migliori della storia delle MMA

di Fabrizio Barbera

Andiamo avanti con le nostre classifiche riguardo agli atleti più grandi della storia divisi in classe di peso. Passiamo ora ai Featherweight, la divisione dei pesi piuma che corrisponde al limite delle 145 libbre (66 kg). Ecco a voi i migliori pesi piuma della storia delle MMA.

I MIGLIORI FEATHERWEIGHT DELLA STORIA DELLE MMA

Menzione d’onore all’attuale campione dei Featherweight in UFC, Alexander Volkanovski, che è destinato ad entrare in questa classifica e, se continua di questo passo, può togliersi tante altre soddisfazioni.

5) Chad Mendes (18-5)

Chad Mendes, uno dei featherweight più grandi della storia

Chad Mendes, uno dei featherweight più grandi della storia

Forse alcuni si sono dimenticati, o i più giovani non hanno potuto ammirare, Chad Mendes al top della forma. Parliamo di un’atleta piccolo per i Featherweight, alto solamente 168cm, ma che nei suoi anni migliori era l’indiscusso peso featherweight numero due al mondo.

Dopo aver distrutto quattro avversari in WEC, Chad Mendes, dopo aver battuto due avversari nella promotion più grande di MMA, sfida Josè Aldo per il titolo UFC. Purtroppo per lui finisce knockout ad un secondo dal termine del primo round per via di una ginocchiata terrificante.

È stata la prima sconfitta in carriera di Mendes che non demorde abbattendo cinque avversari di cui quattro per tko. Chad Mendes conquista la sacrosanta title shot nel rematch contro Aldo. Questa volta però il combattimento sarà diverso dalla prima volta ed anzi, il match è molto equilibrato con i due che danno vita ad un match incredibile premiato come incontro dell’anno 2014.

È Mendes però ad uscire nuovamente sconfitto dall’incontro. Mendes vince il match successivo, ma perde contro Conor McGregor nel luglio 2015 per il titolo interim. Quella è di fatto la fine per Mendes che perde malamente per knockout anche contro Edgar nel dicembre dello stesso anno.

Chad Mendes però nel corso della sua carriera ha impressionato il mondo delle MMA con la sua potenza impressionante da ko nonostante la statura, il suo grande livello di lotta, la sua determinazione e il suo mento. Avrebbe meritato sicuramente la cintura se non ci fosse stato sua maestà Josè Aldo Jr.

4) Conor McGregor (22-6)

Conor McGregor festeggia la vittoria del titolo featherweight a UFC 194

Conor McGregor festeggia la vittoria del titolo featherweight a UFC 194 Mandatory Credit: Gary A. Vasquez-USA TODAY Sports

Se dovessimo parlare del fighter più forte non ci sarebbero problemi ad ammettere che Conor McGregor in versione featherweight sia stato il numero uno di tutti i tempi, ma purtroppo è stata piuttosto breve la carriera per metterlo nella prima posizione.

In questa divisione McGregor si presentava sì enorme all’interno della gabbia, ma soffriva molto durante il taglio del peso per arrivare al peso stabilito. Questo fattore ha influito alla scelta dell’irlandese di non tornare più nei pesi piuma una volta aver vinto il titolo UFC.

McGregor nei pesi piuma è stato devastante. Dopo aver vinto il doppio titolo in Cage Warriors, debutta in UFC abbattendo Marcus Brimage per knockout nel corso della prima ripresa. La musica è stata sempre la stessa anche contro avversari più quotati come Dustin Poirier, Max Holloway, Chad Mendes e Josè Aldo.

Nessuno è riuscito a fermare Conor al limite delle 145 libbre. L’unico che in sette match di UFC l’ha fatto sudare è stato l’americano Chad Mendes quando a UFC 189 è riuscito a portare a terra Conor colpendolo con pesanti pugni al volto. Tuttavia, Mendes, come tutti gli altri, è finito ko sotto i colpi del mancino di McGregor.

Il suo ultimo match nei pesi piuma è stato il 12 dicembre 2015, data in cui stupisce il mondo dello sport battendo il leggendario Josè Aldo per knockout dopo soli 13 secondi. Conor McGregor mette così la parola fina alla sua carriera da featherweight come uno dei migliori che si siano mai visti nelle MMA.

3) Patricio Freire (32-5)

Featherweight: i migliori della storia delle MMA

Una bellissima foto che ritrae “Pitbull” con due cinture Bellator

Come si può non inserire in questa lista il grande Patricio Freire? Il brasiliano è stato in Bellator quello che il suo connazionale Aldo è stato in UFC: il re indiscusso dei featherweight.

Nella sua decennale avventura nella federazione di Scott Coker, Freire ha vinto due volte il titolo dei pesi piuma e difeso per ben sette volte. Soprannominato “Pitbull” il trentaquattrenne brasiliano ha battuto gente come Wilson Reis, Daniel Straus, Pat Curran e si è anche tolto la soddisfazione di diventare double champ battendo l’attuale fighter UFC Michael Chandler conquistando il titolo dei pesi leggeri.

Tuttavia, è un peccato non vedere un fenomeno del genere in UFC. Molte sono state le voci in passato di un superfight contro il connazionale Josè Aldo e, ora che ha perso il titolo contro AJ McKee, chissà se non sia arrivata l’ora di vedere “Pitbull” in UFC contro tutti i migliori featherweight al mondo.

2) Max Holloway (22-6)

Max Holloway durante un weigh in UFC

Max Holloway durante un weigh in UFC (Photo by Jeff Bottari/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)

Seconda piazza per l’ex campione dei pesi piuma UFC Max Holloway. Uno dei fighter più amati delle mixed martial arts sta dedicando tutta la sua carriera nei featherweight nonostante abbia fatto i primi match di MMA come peso leggero.

Una volta arrivato in UFC ad appena vent’anni, Holloway fatica ad ingranare ottenendo un record di tre vittorie e tre sconfitte nei primi sei match. Ma è proprio dall’ultimo incontro perso, tra l’altro contro Conor McGregor, si assiste ad una crescita irrefrenabile dell’atleta delle Hawaii.

“Blessed” combatte quattro incontri sia nel 2014 che nel 2015, fatto già impressionante di suo, ma esce con il braccio alzato da tutti questi incontri! È un treno che distrugge gli avversari alzando il livello degli opponenti match dopo match.

Chiede sempre i migliori nomi e viene accontentato: Charles Oliveira, Jeremy Stephens, Ricardo Lamas ed Anthony Pettis affronta prima di ottenere finalmente la title shot contro il Re Josè Aldo. Dopo due round in cui ha la meglio il brasiliano, Max alza il ritmo e manda knockout Aldo sotto una tempesta di colpi.

Max Holloway diventa campione del mondo UFC a 25 anni. È l’era di Holloway che batte ancora una volta Aldo nel rematch e questa volta ancora più nettamente. Max Holloway diventa uno dei fighter più forti al mondo, sembra non ci siano avversari in grado di impensierirlo. Non ci riesce nemmeno l’imbattuto Brian Ortega che viene massacrato per cinque riprese dalla furia targata Holloway.

A quel punto Max decide di cogliere l’occasione salendo di peso cercando di vincere il titolo interim dei pesi leggeri, ma viene battuto da Poirier ai punti. Sbriga agevolmente la pratica Frankie Edgar, ma perde successivamente il titolo contro il fortissimo australiano Alexander Volkanovski.

La decisione presa dai giudici non convince del tutto i fan e neanche il rematch, vinto ancora una volta da Volkanovski, non convince. Holloway torna nel 2021 demolendo Calvin Kattar segnando il record di colpi in un match UFC.

Max Holloway è una leggenda della UFC e dei featherweight in generale. Un’atleta completo, con un ritmo di colpi come mai si era visto, una mentalità indistruttibile e una voglia di diventare il numero uno senza eguali.

1) Josè Aldo (30-7)

Josè Aldo, il più grande peso piuma di sempre

Josè Aldo, il più grande peso piuma di sempre

Qualsiasi appassionato di arti marziali miste considera Josè Aldo come il più grande featherweight della storia delle MMA e uno dei GOAT di questo sport.

La storia Aldo l’ha fatta soprattutto dal 2005 al 2015 in cui in questi anni è rimasto imbattuto. Nessun avversario, tolto il rematch contro Chad Mendes, ha impensierito il campione brasiliano. Leg kick, ginocchiate, grande boxe, ottimo mento e cardio, cintura nera di BJJ, Aldo possiede ogni arma disponibile per avere la meglio su qualsiasi avversario.

Swanson, Faber, Brown, Mendes, Edgar, Korean Zombie, Lamas, tutti sono stati battuti nettamente dal Re di Rio de Janeiro. Nemmeno l’umiliazione subita in quei tredici secondi contro il rivale Conor McGregor ha rallentato Aldo che si riprende dopo sette mesi battendo un Frankie Edgar super lanciato verso la cintura.

Nemmeno le due batoste subite contro Holloway hanno tolto lo spirito da guerriero che ha sempre contraddistinto Aldo dagli altri. Le ultime due vittorie nei featherweight sono state contro Renato Moicano e Jeremy Stephens per poi perdere ai punti con l’attuale campione dei pesi piuma Alexander Volkanovski.

Quando pensiamo ai featerweight il primo nome che ci viene in mente è assolutamente quello di Jose Aldo jr, il più grande peso piuma della storia delle MMA.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Featherweight: i migliori della storia delle MMA Featherweight: i migliori della storia delle MMA

Ti potrebbero interessare

Rispondi