Home Boxe Floyd Mayweather: “Non mi sono allenato per il match con McGregor”

Floyd Mayweather: “Non mi sono allenato per il match con McGregor”

di Manuel Donzelli

Non è la prima volta che Mayweather punzecchia Conor McGregor. Infatti, già al termine del match tra Conor e Cerrone, aveva creato scompiglio nel mondo della lotta attraverso un post su Instagram in cui compariva l’immagine del rematch datato 2020. Stavolta lo fa in un’intervista rilasciata a REVOLT TV in cui precisa di non essersi allenato per il match del 2017 e di non aver distrutto l’irlandese così che ci possa essere un rematch.

L’intervista di Floyd Mayweather

All’inizio sembrava che toccasse a Mayweather entrare nell’Ottagono per raccogliere un altro giorno di paga a nove cifre, ma dopo le frecciatine e l’intervista di Floyd diventa più probabile una rivincita all’interno del ring.

“Sai, in realtà, quando mi preparavo per McGregor, per Conor McGregor non mi allenavo davvero“, ha detto a REVOLT TV. “Per il match contro Conor McGregor, non mi sono davvero allenato. Ho fatto solo push-up e sit-up. Questo è tutto ciò che ho fatto. Push-up e sit-up. Boxato e colpito il sacco alcune volte. Il training camp era in posti diversi. Ho voluto fare il training camp a Las Vegas qualche giorno. A volte non andavo in palestra per una settimana. ”

“L’ho preso sul serio (il match), ma come ho detto prima volevo divertirmi un pò durante il combattimento. E volevo intrattenere la gente. Quindi sai, ho condotto il match con lo stile che avevo. Ha intrattenuto ed è stato divertente, quindi alla gente è piaciuto. Devi dare spettacolo alla gente, così ho dato uno spettacolo alla gente. Se volevo f******o e bruciarlo fuori dall’uscita, lo avrei fatto. Ma sai, è che se l’avessi fatto, probabilmente non ci sarebbe una seconda parte “.

“Torna indietro e guarda All Access”, ha aggiunto. “Non mi hai visto allenare. Facevo giusto un po ‘, andavo in palestra due o tre giorni, poi non andavo per quattro giorni. Ma ero in forma, ero in forma. Ma … non ero in forma come contro Arturo Gatti o Diego Corrales. “

Perfino non in perfetta forma Floyd ha messo fuori combattimento Conor. Più questo 2020 prosegue, più questo match diventa possibile.

Ti potrebbero interessare

Rispondi