Floyd Mayweather pronto ancora a legittimare il suo soprannome
Floyd Mayweather pronto ancora a legittimare il suo soprannome

Floyd Mayweather pronto ancora a legittimare il suo soprannome

Money torna in azione

Floyd Mayweather, Il pugile più pagato della storia sta per tornare in azione in un match esibizione contro Logan Paul, fratello dell’uomo più chiacchierato del momento negli sport da combattimento, Jake Paul.

Mayweather sembra non starci proprio senza la boxe, o meglio, senza trovare un modo per guadagnare tramite ciò che sa fare meglio. Infatti gli ultimi anni del campione di pugilato li conosciamo bene. Uscito fuori dal ritiro per affrontare l’allora doppio campione UFC Conor McGregor in un match dall’enorme valore economico, “Money” ha sì chiuso definitivamente con il pugilato professionistico rimanendo imbattuto durante la sua carriera con un record di 50 vittorie e nessuna sconfitta, ma ha aperto, anzi, spalancato le porte alle esibizioni.

Infatti, ha combattuto il 31 dicembre 2018 in Giappone contro Tenshin Nasukawa in una esibizione durata appena due minuti e incassando la modesta cifra di 77 milioni di dollari.
Floyd ha sempre avuto un più che discreto fiuto per gli affari come dimostrato durante tutta la sua carriera sportiva tanto da apparire più volte in cima nelle classifiche stilate da Forbes sugli sportivi più pagati al mondo.

Floyd Mayweather e i suoi problemi fuori dal ring

“Money Mayweather” è anche un personaggio controverso spesso al centro di scandali come l’accusa di violenza domestica. Floyd è stato dichiarato colpevole dieci anni fa di aggressione verso la sua ex moglie Josie Harris. Secondo le ricostruzioni il pugile dopo aver chiesto a Josie se stesse uscendo con qualcuno, alla risposta affermativa di lei, Floyd iniziò a picchiarla sulla nuca e a trascinarla giù dal divano afferrandola dai capelli minacciandola di uccidere lei e l’uomo con cui si stava frequentando. Floyd scontò la sua pena di sessanta giorni.

Passando alle MMA, una controversia fu quella con l’ex campionessa UFC Ronda Rousey. Lei lo attaccò riguardo le sue aggressioni verso le donne chiedendosi come si sentirebbe se fosse lei, una donna, a picchiarlo. Floyd ribatte affermando di non sapere chi fosse Ronda Rousey e quest’ultima rispose che quando Floyd imparerà a leggere e scrivere (più volte nel corso degli anni Floyd è stato giudicato analfabeta) allora potrà risponderle.

L’ultima situazione abbastanza sopra le righe è stato lo scontro con Jake Paul appena terminata la conferenza con il fratello Logan.
Jake dopo un diverbio acceso con Floyd ha tolto il cappello a quest’ultimo per poi fuggire, ma Floyd e il suo team lo hanno attaccato fisicamente in modo violento.
Ora comunque l’attesa è finita. Il 7 giugno finalmente andrà in scena questo match esibizione, rinviato più volte tra Floyd Mayweather e Logan Paul, un incontro che porterà ulteriori milioni al conto in banca di entrambi.

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Marvin Vettori, è cambiato tutto! Il video con Pucci è virale
Marvin Vettori, è cambiato tutto! Il video con Pucci è virale
Torna Su