Home Interviste Intervista ad Asia Martari “Spero di vedere le MMA come Sport Olimpico”

Intervista ad Asia Martari “Spero di vedere le MMA come Sport Olimpico”

di Fabrizio Barbera

Intervista ad Asia Martari. L’atleta di MMA parteciperà al Mondiale in Bulgaria e, prima della partenza, si è concessa ai nostri microfoni.

Asia Martari, classe 2005, è la nuova stella della MMA nonostante la sua giovane età. Nel suo palmares è già attiva una vittoria all’Alpe Adria Open oltre che ai mondiali 2019 IMMAF. La giovane lottatrice si allena alla Fight House di Villafranca.

Con la sua partecipazione ai prossimi mondiali, Asia Martari ha la possibilità di scrivere il suo nome nell’olimpo delle giovani promesse delle MMA.

Asia Martari: la nostra intervista

Cari lettori di FTSOW abbiamo avuto il piacere di intervistare un’atleta femminile di MMA che già si sta facendo notare in Italia nonostante la giovanissima età. Asia Martari a breve parteciperà al suo secondo mondiale (il primo l’ha vinto!) in Bulgaria ed ecco qui la breve chiacchierata che abbiamo fatto con lei.

Ciao Asia siamo contenti di averti qui a FTSOW e per noi è un piacere intervistarti.
Innanzitutto vogliamo sapere come stai e come stai passando questa estate tra i vari impegni che hai per poi procedere all’intervista.

A breve parteciperai al Youth Championship MMA Bulgaria, quali sono le tue sensazioni a riguardo e come ti senti.

Asia Martari: Il fatto che sia il mio secondo mondiale IMMAF mi fa sentire più sicura e meno agitata, perché so cosa troverò! Semplicemente giovani ragazzi che hanno la mia stessa passione. Invece, sapere che sono la campionessa in carica, e che qualcuno cercherà di “rubarmi” il titolo, mi rende sì turbata, ma anche più agguerrita che mai. Il titolo è mio e rimarrà mio.

Quando hai deciso di intraprendere la carriera nelle MMA? Cosa ti ha spinto verso questo magnifico sport?

Asia Martari: Ho conosciuto questo sport alla tenera età di cinque anni tramite mio papà Andrea che iniziò a praticarlo e in pochi anni diventò un atleta professionista. A nove anni, dopo essermi stancata della ginnastica artistica, ho intrapreso la strada che mi ha portato fino a qui. Le MMA mi hanno cambiato radicalmente, prima ero una bambina introversa, non loquace e quindi un facile bersaglio per tutti i bulli, ora invece sono la miglior versione di me stessa e non temo nessuno!

Chi sono i tuoi combattenti (uomini e donne) preferiti e chi a tuo avviso è il/la più forte al mondo della tua divisione?

Asia Martari: Sicuramente, tra le atlete, le mie preferite sono: Rose Namajunas, Amanda Nunes e Weili Zhang.
Invece, per quanto riguarda gli uomini: l’ italiano Marvin Vettori, Jung Chan-sung conosciuto come The Korean Zombie e Nate Diaz.

Se dovessi scegliere una lottatrice indipendentemente dal livello, contro chi ti piacerebbe incrociare i guantini un giorno?

Asia Martari: Contro i miei idoli!

Qual è il tuo obiettivo professionale in questo sport? A cosa aspiri?

Asia Martari: Punto al tetto del mondo, non devono esistere rivali, voglio essere d’ispirazione a tutti i giovani atleti, invogliare tramite la mia storia ad inseguire sempre i propri sogni! Spero che tra qualche anno le MMA vengano riconosciute come sport olimpico, e se succederà, io punto a questo.

Noi di FIGHT ti facciamo un grandissimo imbocca al lupo per l’evento e per la tua carriera, non vediamo l’ora di incontrarci nuovamente.

Vi ricordiamo che il 30 luglio ci sarà il Youth Championship MMA Bulgaria al quale prenderà parte Asia. Seguiremo l’evento aggiornando costantemente la situazione. Potrete seguire Asia Martari anche sul sito ufficiale della IMMAF grazie alla IMMAF.TV

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Asia Martari "Spero di vedere le MMA alle Olimpiadi" Asia Martari "Spero di vedere le MMA alle Olimpiadi"

Ti potrebbero interessare

Rispondi