Jake Paul attacca la UFC e Dana White
Jake Paul attacca la UFC e Dana White

Jake Paul attacca la UFC e Dana White

La webstar si scaglia contro la promotion per la paga dei suoi fighter

Jake Paul tornerà in azione sul ring a fine agosto per affrontare l’ex UFC Champion Tyron Woodley in un PPV targato Showtime. Si tratta del secondo ex UFC di fila che la webstar americana affronterà nel mondo della boxe e, ancora una volta, il giovane Paul ha voluto scagliarsi contro la promotion e il suo presidente, Dana White.

Nella giornata di ieri, in occasione, del primo faccia a faccia con Woodley, Jake si è lamentato delle paghe attuali dei fighter della promotion.

Lo sfogo di Jake Paul

Il video del discorso fatto dallo YouTuber è stato caricato anche sul profilo Twitter dell’ex fighter Jimi Manuwa, il quale sembra supportare il minore dei Paul.

“C’è un movimento che sta facendo importanti passi avanti, dimostrerà che i fighter debbano essere pagati molto di più. I fighter della UFC hanno una paga ingiusta.

Francis Ngannou dovrebbe affrontare Jon Jones. Dana White ha offerto loro 10 milioni, si sta prendendo i loro soldi. Sono i fighter i veri protagonisti di questi prodotti, sono loro che rischiano la vita.

Chris Weidman si è rotto una gamba. Potrebbe non combattere più, potrebbe non riuscire più a mantenere bene la sua famiglia. Io sostengo questo movimento, sono a capo di quest’ultimo a dirla tutta. La stessa cosa accade nelle case discografiche: gli artisti musicali ricevono pessimi contratti e non sanno che fare. Perciò fan—o questa roba e fan—o Dana White.”

Non resta che scoprire come Dana White risponderà agli attacchi verbali di Jake Paul.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Bellator 260: Lima vs Amosov risultati
Bellator 260: Lima vs Amosov risultati
Torna Su