Home MMA Jon Jones ferma un atto di vandalismo ad Albuquerque

Jon Jones ferma un atto di vandalismo ad Albuquerque

di Francesco Auletta

Jon Jones ha dichiarato nelle ultime ventiquattro ore di voler rendere vacante il titolo mondiale dei pesi massimi leggeri UFC che detiene da oltre 500 giorni. Sempre la scorsa notte, l’atleta statunitense si trovava ad Albuquerque, in New Mexico, e ha voluto fare la sua parte nel pieno della situazione scoppiata negli Stati Uniti dopo la morte di George Floyd.

Jones ha fermato un gruppo di ragazzi intenti a compiere un atto di vandalismo, prendendo le bombolette spray che gli stessi ragazzi stavano utilizzando. Il tutto è stato registrato in un breve video che il fighter ha pubblicato su Instagram.

Il video e il messaggio di Jon Jones

A seguire è il video pubblicato da Jon “Bones” Jones con tanto di sua considerazione in merito a questi atti vandalici.

Anche questa me**a è per la morte di George Floyd? Perché voi teenager teppisti state distruggendo le nostre citta!?

Anche io, in qualità di giovane persona di colore, sono frustrato per questa cosa, ma stiamo andando nella direzione sbagliata con tutto questo. Non fate altro che peggiorare la situazione.

Se la polizia tiene davvero a questa città, che la protegga dunque. E voi, adulti e anziani, dovreste alzare di più la vostra voce, chiamare i vostri parenti giovani e dir loro di far ritorno a casa.

Le proteste sono iniziate pacificamente domenica scorsa, prima che la situazione diventasse più violenta e caotica. Il Light Heavyweight Champion (fino all’ufficialità della sua drastica decisione) ha fatto un gesto severo ma giusto, così come il messaggio che ha mandato sui social media.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store e iscrivendoti al nostro canale Telegram

Jon Jones ferma un atto di vandalismo ad Albuquerque Jon Jones ferma un atto di vandalismo ad Albuquerqueha

Ti potrebbero interessare

Rispondi