Home MMA Jorge Masvidal: Capisco perchè McGregor non vuole affrontarmi

Jorge Masvidal: Capisco perchè McGregor non vuole affrontarmi

di Michael Lelli

Jorge Masvidal ha dichiarato di capire il motivo per cui Conor McGregor non vuole combattere contro di lui, almeno stando alle dichiarazioni rilasciate dal campione BMF.

Lo scorso fine settimana ad UFC 246, Jorge Masvidal era seduto fuori della gabbia fin dall’inizio, godendosi lo spettacolo che ha visto McGregor sconfiggere Donald “Cowboy” Cerrone in soli 40 secondi nel main event della card.

Successivamente, mentre Masvidal aspettava di sapere se il suo nome sarebbe stato chiamato dal vincitore, McGregor invece ha optato per non fare nessuna dichiarazione avventata, ma ha anche aggiunto che uno qualsiasi degli “sciocchi” che hanno chiesto di combatterlo può “chiamarlo”.

A prima vista, sembrerebbe che McGregor si sia voluto lasciare aperte diverse opzioni per il futuro, ma Masvidal vede il discorso post-combattimento in un altro modo.

Le dichiarazioni di Jorge Masvidal

“Sta dicendo un sacco di stronzate. Ma sono tutte stronzate perché non lo vuole veramente”, ha detto Masvidal parlando nel podcast d i“Le Batard and Friends”. “Avrebbe potuto fare il promo più malato più malato della vita. Avevano tutti quelli che lo desideravano e ne parlavano. In un certo senso capiamo dove stanno andando [lui e il suo allenatore ndr]. Alcune cose che ha detto al microfono, le ha dette perchè che sente di non essere al passo con la velocità, che ha bisogno di lavorare su questo, ha bisogno di lavorare su quello. Capisco, amico. Torna lì, torna ad allenarti, trova il tuo tempismo, quando ti senti pronto per la sfida, la facciamo. Non c’è fretta. Prenderò il mio titolo nel frattempo. Vado a distruggere [Kamaru] Usman nel frattempo, poi io e Conor potremo parlare in futuro se lo vuole o no. Non importa davvero. Non sono qui per costringere le persone a combattere o continuare a chiedere la lotta. Ho intenzione di occuparmi dei miei affari come ho detto che lo farò sempre. “

Jorge Masvidal sull’incontro a UFC 246

Poiché aveva un posto in prima fila per assistere all’azione, Masvidal ha anche dato la sua interpretazione alla performance di McGregor, che è iniziata e finita in meno di un minuto.

“Aveva un bell’aspetto –ha dichiarato Masvidal sull’Irlandese – Ha raggiunto delle dimensioni considerevoli e ha guadagnato molto rispetto a tutte le sue precedenti competizioni in cui l’ho visto. Ha sicuramente guadagnato alcune dimensioni a livello fisico. Il combattimento è durato solo 40 secondi. Conor ha fatto molte delle stesse cose che ha sempre fatto, forse alcuni nuovi elementi come i suoi colpi alla spalla e cose del genere, che ha fatto sembrare come facili. Ma molte delle cose che ha sempre fatto le ha riproposte, è sempre stato bravo: pugni, calci, confondere l’avversario e unire gli stili. Penso che forse è stata la prima volta che ha fatto del male a qualcuno davvero con un calcio alla testa, ma l’ho già visto calciare alla testa prima di quell’incontro.”

Anche se Conor McGregor è stato impressionante durante lo scorso fine settimana, Masvidal non è convinto che l’ex campione sia pronto a passare oltre dopo una vittoria su “Cowboy” a 170 pound, considerando anche che è appena rientrato dopo un’assenza di 15 mesi dallo sport, secondo Masvidal sarebbe come “Fare un salto direttamente nell’estremità profonda della piscina welter con uno squalo che ci nuota dentro”

Riuscirebbe Conor McGregor a vincere nei BMF?

“Conor è fuori da un po’ e gli stiamo chiedendo di venire in un’altra classe di peso, che non è la sua, e combattere il più cattivo figlio di puttana in quella fottuta classe di peso. Lasciate che il ragazzo impari come si vive a 170 pound”, ha detto Masvidal. “Quando troverà il suo ritmo e il suo spazio, sarò ancora al primo posto. Può venire a bussare alla mia porta allora. In questo momento, capendo quello che ha detto subito dopo il combattimento, vuole ancora mettersi al passo per fare certe cose. Fai quelle cose e poi quando sei pronto, contatta il mio campo e scopriremo chi è il migliore.”

Jorge Masvidal crede davvero di essere un incontro da incubo per McGregor, il veterano di 35 anni di Miami ritiene che sia probabilmente la stessa ragione per cui il presidente della UFC Dana White continua a lanciare acqua fredda sulla potenziale lotta ogni volta che gli viene chiesto.

Dopo UFC 246, White ha detto che non avrebbe più messo in dubbio McGregor in gara a pesi welter, ma sentiva ancora che la lotta con Masvidal non aveva senso, soprattutto con una possibile rivincita contro Khabib Nurmagomdov che viene richiesta a gran voce.

Che sia Dana White a non volere il combattimento?

“Accidenti, certo che ho intenzione di ferire quel ragazzo. Questo è il motivo principale per cui qualcuno intelligente come Dana White non mette insieme quel combattimento anche se il pubblico lo vuole. Perché possono mettere insieme un grande combattimento e tutto quanto,ma subire una sicura sconfitta fa male alla reputazione di Conor. Invece, procurandogli piccoli combattimenti – non insignificanti, come quest’ultimo –  mantieni quella mucca da soldi che ti genera entrate e incassi per la UFC. Perché se lo porti a questo peso, dovrai generare le entrate dalla parte perdente e potrebbe non essere abbastanza per lui, che vince diverse piccole battaglie invece di impegnarsi in un incontro vero e importante. È così che penso che il signor Dana White veda questa cosa. Perché se lo porta da questa parte, se ne va con una “L” [Sconfitta ndr] garantita. È meglio che non mettano quel ragazzo lì con me. ”

Masvidal vorrebbe ancora McGregor come suo prossimo avversario rispetto al campione dei pesi welter Kamaru Usman, ma sembra sempre più probabile che la lotta che l’americano desidera di più non accada.

“Ovviamente, voglio la mucca da soldi. Voglio tutto il denaro possibile”, ha spiegato Masvidal. “Ma se non vogliono farmi combattere, allora le benedizioni saranno su di te e potrai andare a ritirare la busta paga. Ho ancora più opzioni di tutti quei ragazzi che hai citato. Il mio prossimo combattimento è garantito, ho una title shot contro chiunque abbia il titolo quando dico che sto combattendo per il titolo. Quindi sono in un’ottima posizione. Sono al posto di guida di tutte queste conversazioni”.

Ti potrebbero interessare

Rispondi