Jorge Masvidal combatterà nel 2020
Jorge Masvidal combatterà nel 2020

Jorge Masvidal combatterà nel 2020

E nel frattempo attacca tra le righe Gilbert Burns

Jorge Masvidal (35-13) è stato il personaggio del 2019. Dalla vittoria a domicilio in casa di Darren Till, passando per il KO più veloce nella storia della UFC contro Ben Askren ad UFC 239 (5 secondi), “Gamebred” si è tolto anche lo sfizio di vincere la “BMF Belt” sconfiggendo ad UFC 244 Nate Diaz, con incoronazione da parte di The Rock.

Le parole di Jorge Masvidal

Il 2020 sarebbe dovuto essere l’anno della definitiva consacrazione di Jorge Masvidal. Il suo nome era in pole position per sfidare il campione dei welter Kamaru Usman. La pandemia ha portato in fase di stallo ogni contrattazione. Successivamente tra Masvidal e Dana White è sceso il gelo; alla base della diatriba il mancato accordo economico sulla borsa che avrebbe dovuto percepire il fighter di Miami per il match titolato contro l’incubo nigeriano. A beneficiare di quanto sopra alla fine è stato Gilbert Burns. La striscia di 5 vittorie consecutive, di cui l’ultima arrivata dominando l’ex campione di categoria Tyron Woodley, han portato “Durinho” al main event di UFC 251 il prossimo 11 luglio. Secondo quanto riportato da MMA Junkie Masvidal tornerà a combattere entro la fine dell’anno. Il 35enne fighter detentore della BMF belt ha però tenuto a precisare che lo farà qualora il compenso dovesse essere congruo. Dopodichè una velata “stoccata” al prossimo sfidante al titolo

I’m gonna fight this year. What’s not gonna happen is I’m not gonna be played or underpaid, that’s for sure. I have a value, a formula we’ve come up with for what I’m worth, and that comes off 16 years of doing this, of seeing the field in and out. I’m not some rookie, I’m not some guy challenging for the title for the first time in my life.

Combatterò quest’anno. Quello che non accadrà è che non sarò preso in giro o sottopagato, questo è sicuro. Ho un valore, una formula che abbiamo escogitato per quello che valgo, ed è il risultato dei 16 anni di carriera, di stare dentro e fuori dal campo. Non sono un rookie, non sono qualcuno che sta combattendo per il titolo per la prima volta nella vita.

Destinatario di quanto sopra è Gilbert Burns, accusato da Masvidal di aver accettato il match titolato a fronte di una borsa non equiparabile all’importanza del match. La questione legata alle borse ha calamitato l’attenzione negli ultimi tempi, colpendo anche un fighter come Jon Jones. Noi restiamo in fiduciosa attesa di un ritorno di Jorge Masvidal.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Robert Whittaker sconfigge Kelvin Gastelum al termine dei cinque round
Robert Whittaker sconfigge Kelvin Gastelum al termine dei cinque round
Torna Su