Kelvin Gastelum sospeso dall'USADA
Kelvin Gastelum sospeso dall'USADA

Kelvin Gastelum sospeso dall’USADA

Kelving Gastelum trovato positivo al THC nei controlli di UFC 244

Kelvin Gastelum ha ricevuto brutte notizie dall’USADA riguardo al suo ultimo test antidoping post-UFC 244. L’americano infatti ha accettato una lunga sospensione.

I motivi della sospensione di Kelvin Gastelum

Stando alle dichiarazioni dell’USADA, Gastelum sarebbe stato trovato positivo al THC, sostanza psicoattiva della Marijuana, per la seconda volta nella sua carriera, e dovrà scontare ben nove mesi di squalifica.

Gestelum, 28, è risultato positivo al 11-nor-9-carboxy-tetrahydrocannabinol (Carboxy-THC) in quantità maggiore al limite di 180 ng/mL, un metabolita urinario del Δ9-tetrahydrocannabinol (THC), costituente psicoattivo principale della Marijuana e/o dell’Hashish, dal campione prelevato durante UFC 244 a New York il 3 Novembre 2019. Cannabis, Marijuana e Hashish sono sostanze vietate nella classe dei Cannabinoidi, e sono proibite dalla UFC nei test in-competizione.

Nella polizza anti-doping della UFC, i Cannabinoidi sono considerate sostanze vietate. Se un atleta riesce a dimostrare che tale sostanza non è stata usata con il fine di migliorare le proprie prestazioni nell’incontro, allora è possibile una riduzione della pena a patto di completare un programma di riabilitazione. Gastelum era risultato positivo al THC anche nel 2017, e aveva accettato la conseguente sanzione.

Gastelum è riuscito a dimostrare la sua “innocenza” nell’uso del THC, ha completato il programma di riabilitazione ed ha pertanto già scontato la propria squalifica. Gastelum, con un tweet, ha informato i fan della situazione ed ha ribadito di essere pronto per combattere nell’estate.

Come avete visto dalle notizie, mi sono preso tutte le responabilità e ho già voltato pagina.

Sono pronto per il prossimo avversario.

Altre storie
Dana White ha in cantiere diversi eventi di boxe
Dana White ha in cantiere diversi eventi di boxe
Torna Su