Khabib vs McGregor come Ali vs Frazier? No, per colpa di Khabib
Khabib vs McGregor come Ali vs Frazier? No, per colpa di Khabib

Khabib vs McGregor come Ali vs Frazier? No, per colpa di Khabib

Due grandi rivalità

Date le recenti dichiarazioni da parte del campione dei pesi leggeri UFC Khabib Nurmagomedov che ha detto di non voler mai concedere una rivincita a McGregor perché non se lo merita e non accetterà neanche per 5 miliardi di dollari, mi è venuto in mente un caso analogo di rivalità, ma con esiti diversi. Mi riferisco alla stupenda rivalità tra Muhammad Ali e Joe Frazier negli anni 70. Situazioni simili condite da trash talking spietato da parte dello sfidante, conferma da parte del campione e odio da parte di quest’ultimo verso l’avversario, però con una piccola, anzi grande, differenza. E pensare che in passato i rapporti erano più che buoni tra questi quattro combattenti.

Buoni Rapporti

Ali conobbe Frazier precisamente nel 1970. Muhammad era fiero di Joe tanto da dichiarare nella sua autobiografia di aver voluto averlo come amico. D’altra parte Frazier ammirava Muhammad e proprio così voleva chiamare suo figlio. Spostandoci nell’altro confronto, anche McGregor e Khabib andavano d’accordo agli inizi in UFC, tanto che il russo comprava le magliette di McGregor. Famosissima inoltre la foto che ritrae i due abbracciati.

Trash talking

I rapporti cambiano con il passare del tempo soprattutto se si lotta per lo stesso obiettivo, in questo caso di titolo mondiale che può appartenere a una sola persona.
Inutile ribadire di quanto fosse stato duro il trash talking di Conor McGregor nei confronti di Khabib. L’irlandese ha parlato varie volte sulla religione mussulmana, accusato il padre del russo di essere un vigliacco pronto a pugnalare alle spalle, di ricevere finanziamenti e via dicendo, con il risultato di far imbestialire Khabib Nurmagomedov il quale ancora oggi prova odio verso “The Notorious”.

Non meno pungenti furono le parole di “The Greatest” nei confronti dell’allora campione del mondo dei pesi massimi. Gli dava dello stupido, del gorilla e perfino dello zio Tom. Dichiarava che solo il ku klux klan e il presidente Nixon avrebbero tifato per Frazier. Joe si sentiva tradito, ma allo stesso tempo cominciava sempre di più ad odiare Ali. Si sentiva ferito, e stanco di tutte le umiliazioni subite, Frazier andò a casa di Ali dicendo “La vedi? La mia mano è nera. Te la prendi con un amico per far colpo sui tuoi amici mussulmani”.

Il match

Il 6 ottobre 2018 va in scena l’incontro più importante della storia delle MMA: Khabib Nurmagomedov vs Conor McGregor. L’esito sarà un dominio netto del campione che riuscirà a sottomettere lo sfidante McGregor nel corso del quarto round.

D’altro canto, l’8 marzo 1971 va in scena “l’incontro del secolo” tra Joe Frazier e Muhammad Ali. Anche qui è il campione a vincere l’incontro, a zittire lo sfidante arrogante che lo ha ferito nell’anima sfogando tutta la sua rabbia in quel famoso gancio sinistro dell’ultima riprese che mise knockdown Ali. “The Greatest” si rialza in piedi, ma perde ai punti.

L’odio continua

Al termine del match Khabib si lancia contro l’angolo di McGregor e si scatena una rissa con il team del russo che attacca l’irlandese all’interno della gabbia. Nelle varie interviste i due principali protagonisti esprimono quasi sempre parole poco carine nei confronti dell’altro così come fecero Ali e Frazier. Ali si vantava di non aver accusato troppo i colpi mentre Frazier passò un mese in ospedale. Entrambi si ritrovarono in una trasmissione televisiva, ma finirono ad azzuffarsi a terra. Frazier continuava a chiamare Ali “Cassius”, cosa che infastidiva non poco Muhammad.

Chi la prese sul personale e chi no

Frazier e Khabib l’hanno presa indiscutibilmente sul personale, mentre Ali e McGregor decisamente no. Vi starete chiedendo dov’è la differenza tra queste due grandi rivalità.

Rivincita

Ecco una grande differenza tra queste quattro leggende dello sport mondiale. La tanto attesa rivincita tra Joe Frazier e Muhammad Ali accadde (e vinse Ali ai punti questa volta), mentre, sull’altro verso, Khabib non sembra minimamente interessato ad un rematch. Come citato a inizio articolo, Khabib recentemente ha dichiarato “Un nuovo match in UFC contro Conor McGregor, significherebbe molta visibilità per lui. Non voglio fargli questo regalo. Non gli concederò mai quest’opportunità, nemmeno se dovessero offrirmi 5 miliardi di dollari. È già stato fatto tutto. Il 6 ottobre l’ho sconfitto e ho chiuso ogni cosa con lui”.

Frazier concesse il rematch (chiusero la trilogia un anno più tardi), Khabib, al momento, no.

Porta chiusa per sempre?

Mai dire mai nella vita, come nello sport. Abbiamo visto seppellire l’ascia di guerra tra Mike Tyson ed Evander Holyfield e persino tra Muhammad Ali e Joe Frazier (anche se Frazier alcune volte ha rilasciato delle interviste poco carine nei confronti di Ali). Magari lo stesso esito un giorno avrà la rivalità tra Conor McGregor e Khabib Nurmagomedov e chissà se il russo farà un passo indietro e concederà la rivincita al suo vecchio rivale.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Dana White ha in testa un grande match per Valentina Shevchenko
Dana White ha in testa un grande match per Valentina Shevchenko
Torna Su