Robert Whittaker

La versione di Robert Whittaker

"The Reaper" fa chiarezza sulle voci circolate nell'ultimo periodo

Robert Whittaker (20-5) ha parlato. L’ex campione dei pesi medi è tornato a parlare dopo un periodo che lo ha visto lontano dall’ottagono, dando forfait all’evento di UFC 248 che lo avrebbe visto combattere contro Jared “The Killa Gorilla” Cannonier (13-4), alimentando una ridda di voci che han toccato anche la sfera personale.

La verità di Robert Whittaker

In una intervista rilasciata al Daily Telegraph, il fighter australiano ha svelato i motivi che lo hanno spinto a chiamarsi fuori dalla contesa che lo avrebbe contrapposto a Cannonier, smentendo le voci relative a problemi di salute che avrebbero colpito la figlia. L’improvviso forfait di “The Reaper” è stato attribuito dai media ad un intervento a cui Whittaker si sarebbe sottoposto per donare il midollo osseo ad una delle figlie. Versione smontata dall’ex campione, che ha deciso di fermarsi dopo essersi accorto che lo stile di vita adottato nel tempo lo ha portato a sacrificare la famiglia, portandolo via agli affetti della moglie e dei 3 figli. Il passaggio dai welter ai medi nel 2014 ha portato Whittaker ad un cambio radicale che lo ha portato ad aumentare compulsivamente il tempo in palestra sottraendolo alla famiglia. Il punto di rottura è legato al doppio match contro Yoel Romero, che ha successivamente portato il campione australiano a fermarsi ed a riflettere. Lo stesso Whittaker ha ammesso di non essere al 100% nel match perso contro Israel Adesanya. Non resta quindi che attendere il ritorno di un fighter di grande talento, frenato da qualche infortunio di troppo e dalla sensibilità (legittima) che lo ha portato a misurarsi con le sue responsabilità di padre di famiglia.

Altre storie
Alessandro Botti sarà in azione a Bellator Milano
Alessandro Botti sarà in azione a Bellator Milano
Torna Su