Mike Tyson contro Roy Jones sarà il PPV più venduto della storia?
Mike Tyson contro Roy Jones sarà il PPV più venduto della storia?

Mike Tyson contro Roy Jones sarà il PPV più venduto della storia?

Le icone degli anni 90 pronte a tornare nel ring

Finalmente ci siamo, il ritorno di “Iron” Mike è diventato realtà. Dopo ben quindici anni dal suo ultimo combattimento, Mike Tyson torna dentro al quadrato e il suo avversario non poteva che essere un’altra leggenda del pugilato: Roy Jones Jr.

Entrambe le stelle sono molto più simili di quanto pensiamo, andiamo a vedere quali aspetti hanno in comune queste due leggende.

Icone degli anni 90 a confronto

Questo match, che in realtà è un’esibizione con 8 round previsti, è tra le due più grandi stelle della nobile arte degli anni 90. Certo, l’apice di Tyson è stato a metà anni 80 quando è diventato campione del mondo demolendo, e intimidendo, qualsiasi avversario avanti a sé, mentre gli anni 90 rappresentano il suo declino tra la sconfitta inaspettata contro Bouster Douglas, gli anni in carcere, e soprattutto con i continui problemi con alcool e droga. Ma la notorietà di Iron Mike non si è mai esaurita e ogni persona di questo pianeta conosce Mike Tyson.

Roy Jones invece è l’opposto. Laureato in legge, rapper di un certo successo, attore e soprattutto fenomeno della boxe. In una carriera durata ben trent’anni precisi, Roy Jones ha visto il suo massimo splendore proprio negli anni 90 dove, di fatto, non ha praticamente mai perso in ben 41 match (di cui 4 nel 89). In realtà un match lo perse, per squalifica contro Montell Griffin con il quale lo batterà subito dopo nel rematch cinque mesi più tardi nel primo round per knockout.

Eccellenze

Entrambi i pugili nel loro periodo migliore vengono considerati, nelle rispettive categorie, tra i migliori pugili mai visti. Il primo Mike Tyson, quello appena ventenne che vendicava le sconfitte di Alì contro Trevor Berbick e Larry Holmes, da alcuni viene considerato imbattibile tanto da far pensare a fan e addetti ai lavori che, se non si fosse perso, avrebbe continuato a distruggere avversari per molto tempo ancora.

Roy Jones invece non si è perso, ha combattuto in ben quattro categorie (dai medi ai massimi), ma è nei mediomassimi che ha dato il meglio rimanendo campione per otto anni ponendo il dubbio nella testa di molti se fosse stato lui il più grande mediomassimo nella storia della boxe.

Declino

Come detto in precedenza, entrambi hanno vissuto un periodo di declino dove non hanno capito che gli anni migliori erano ormai alle spalle. Tyson, come ammesso nella sua autobiografia, non ha saputo reagire alla morte del suo allenatore, nonché secondo padre, Cus D’Amato. Si è ritrovato in un mondo di squali con persone che volevano solo approfittarsi di lui sfruttando la sua popolarità ed è finito sperperando tutti i suoi soldi, ma soprattutto rifugiandosi nell’alcool e nella droga. Questo ovviamente ha portato delle ripercussioni nel ring con movimenti più lenti, poco allenamento e anche avversari più preparati con il risultato di non mantenere le grosse aspettative notate negli anni 80.

Per Roy Jones invece, come accade per molti pugili, non ha capito quando era giusto ritirarsi, arrivando a combattere fino all’età di 49 anni andando incontro a delle sconfitte evitabili come quando si era intestardito a difendere i titoli dei pesi massimi, nonostante si vedesse che non era la sua categoria, e come quando alla soglia dei 40 anni inizia a perdere quattro match su sei contro avversari ben più giovani di lui (tranne Hopkins).

Sarà il PPV più venduto della storia?

Ecco, questo a mio avviso sarà molto interessante, più del match in sé per quello che ormai possono offrire due over 50. Mike Tyson è indubbiamente, insieme a Muhammad Alì, non solo il pugile più popolare di sempre, ma anche uno degli sportivi più conosciuti. Negli anni 90 ha venduto milioni di PPV tra i match contro Holyfield, Lennox Lewis ecc ecc. E qui, non me ne vogliano i fan di Roy Jones, ma Tyson ha completamente un altro appeal. Grandissima parte del ricavo di questo evento dipenderà proprio dal nome di Iron Mike, ma sarà abbastanza nel 2020 per battere il record di acquisti PPV che fino a questo momento appartiene a Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao (4,6 milioni) nel solo territorio statunitense?

Inoltre si vocifera che nello stesso evento ci sarà la sfida tra l’ex giocatore NBA Nate Robinson e Jake Paul (fratello di quel Logan Paul che lo scorso anno registrò 1,3 milioni di PPV proprio in un match di boxe contro KSI), questo potrebbe aiutare ancora di più le vendite dell’evento.

La domanda che vi pongo è la seguente: Mike Tyson vs Roy Jones Jr sarà il PPV più venduto della storia? Io dico di sì, ma per saperlo non ci resta che aspettare il 12 settembre.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Altre storie
Tyson Fury invita Anthony Joshua a lasciare vacanti i suoi titoli
Tyson Fury invita Anthony Joshua a lasciare vacanti i suoi titoli
Torna Su