Home Arti Marziali Navid Afkari condannato a morte: l’appello di Donald Trump

Navid Afkari condannato a morte: l’appello di Donald Trump

di Francesco Auletta

Navid Afkari, campione iraniano di lotta greco-romana, si trova attualmente in una questione di vita o di morte. La Corte Suprema iraniana lo ha condannato a morte per aver preso parte alle proteste del 2018 contro le riforme economiche del governo.

Afkari è stato accusato per oltre venti reati, così come i suoi due fratelli. Ora i tre sono sono in prigione e tra i reati elencati vi sono inclusi anche i seguenti: partecipazione a raduni illegali, cospirazione ai danni della sicurezza nazionale e insulti alla Guida Suprema del paese, Ali Khamenei.

I governi di altri paesi stanno chiedendo a quello della repubblica iraniana di risparmiare la vita di Navid, tra questi anche il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

La richiesta di Donald Trump su Twitter

In risposta alla notizia riportata su Fox News, il presidente Trump ha fatto un appello ai leader iraniani su Twitter.

“Ai leader iraniani, vi chiedo di risparmiare la vita di questo giovane uomo e di non giustiziarlo. Grazie!”

Nel suo tweet, Trump ha menzionato la UFC e il suo presidente, Dana White. Anche Morgan Ortegus, portavoce del Dipartimento di Stato, ha pubblicato un comunicato sulla suddetta condanna.

“Siamo indignati assieme al mondo intero per la decisione del regime iraniano di condannare a morte Navid Afkari, arrestato e torturato per aver preso parte a delle proteste contro il governo nel 2018.”

Le torture del regime iraniano

Molti in Iran stanno accusando il governo per tale decisione, soprattutto la madre dei tre prigionieri. Essa ha puntato il dito contro la Corte Suprema, ritenendola ingiusta ai danni di tre uomini che non avevano modo di difendersi. Oltre alle 74 frustate che ognuno di loro dovrà ricevere, i tre sono sottoposti anche a torture dolorose e fastidiose. Lo stesso Navid Afkari ha riportato in una lettera di come gli abbiano coperto la testa con una busta e versato alcool nelle narici.

Il mondo dello sport unito per salvare Navid

Oltre i governi delle nazioni, anche il mondo degli sport di combattimento, in particolar modo quello della lotta, si è riunito per chiedere al governo iraniano di risparmiare la vita dell’atleta. Numerose figure internazionali del mondo della lotta e attivisti hanno richiesto che Navid e i suoi fratelli venissero rilasciati. Inoltre, la Gender Equity Wrestling Association ha lanciato una petizione su Change per salvare la vita del campione nazionale di lotta greco-romana. Oltre 13.000 persone su 15.000 hanno firmato la petizione, la quale verrà presentata assieme alle firme il 9 settembre al Comitato Olimpico Internazionale.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Navid Afkari condannato a morte: l'appello di Donald Trump Navid Afkari condannato a morte: l'appello di Donald Trump

Ti potrebbero interessare

Rispondi