Paulo Costa vs Israel Adesanya: Costa manda un messaggio di avvertimento
Paulo Costa vs Israel Adesanya: Costa manda un messaggio di avvertimento

Paulo Costa vs Israel Adesanya: Costa manda un messaggio di avvertimento

Paulo Costa è sicuro di aver scosso mentalmente Israel Adesanya in vista del loro incontro ad UFC 253

Paulo Costa, in vista del match che lo vedrà nella gabbia contro Israel Adesanya durante lo show UFC 253, manda un messaggio di avvertimento al suo rivale: “Ti sei cacciato nei guai.”

Paulo Costa (13-0 MMA, 5-0 UFC), durante un’intervista andata in onda su ESPN SportsCenter, ha avuto il suo primo confronto con Israel Adesanya (19-0 MMA, 8-0 UFC), prima del match che li vedrà protagonisti ad UFC 253. Tra i combattenti esiste già una rivalità molto accesa, ma i due non si sono risparmiati dal gettare ulteriore benzina sul fuoco.

Costa ci ha tenuto a rimarcare che l’ultimo match, che ha visto Israel difendere il titolo contro Yoel Romero ad UFC 248, non è stato dei migliori. Adesanya ha sconfitto Romero per decisione unanime, ma la prestazione non è stata convincente. Yoel Romero è stato anche l’ultimo avversario che ha affrontato Paulo Costa, con la vittoria per decisione unanime di quest’ultimo. Israel, durante l’intervista, ha risposto al suo avversario semplicemente valorizzando i risultati ottenuti durante il 2019.

Di seguito le parole di Paulo Costa a proposito della debolezza mostrata da Israel Adesanya durante l’intervista andata in onda su ESPN SportsCenter

Come avete visto, quando gli ho dato l’opportunità di parlarmi direttamente, ha dimostrato quanto fosse poco sicuro di sé. Ogni volta, cercava solo di mostrare i risultati che ha ottenuto. Sembrava che diccese: Oh guarda quanto sono bravo!
Ha voluto solo dimostrare a se stesso e al pubblico quanto è forte. Invece io
penso che se credi davvero di essere molto forte, non hai bisogno di vantare in pubblico i tuoi successi.
Quando Adesanya ha incontrato un vero avversario, un avversario valido come me, si è bloccato. Contro Romero sembrava che si fosse congelato. Ha dimostrato la sua debolezza anche quando ha sfidato Jon Jones, poi, quando quest’ultimo ha accettato la sfida, Israel si è tirato indietro dicendo che non era ancora preparato e che aveva bisogno di più tempo prima di potersi battere con Jon Jones.
Adesanya
, sfortunatamente per lui, è il tipo di combattente che si blocca quando ha davanti un fighter valido;
è per questo che penso di aver incasinato la sua mente. Non sono intimorito da lui. È bravo, è molto veloce, ma so anche che non può ferirmi. Non può farmi molti danni perché io sono più forte di lui e non è il tipo di combattente che infligge colpi pesanti. Sa già di essersi messo nei guai e adesso gli ho anche incasinato la mente.”

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI 

Altre storie
Tyson Fury si preoccupa per il match tra Dillian Whyte e Alexander Povetkin
Tyson Fury si preoccupa per il match tra Dillian Whyte e Alexander Povetkin
Torna Su