Video: Il passaggio della fiamma olimpica per Tokyo 2020
Video: Il passaggio della fiamma olimpica per Tokyo 2020

Preolimpico Boxe 2020: Domenica positiva per gli Azzurri

Una sola sconfitta su un totale di 5 match per l'Italia della Boxe

Si conclude in modo positivo, per gli Azzurri, il secondo giorno del torneo Preolimpico europeo di qualificazione per le prossime Olimpiadi di Tokyo 2020. Rispetto all’esordio da dimenticare di sabato, con tre atleti eliminati su quattro, ieri a Londra hanno passato il turno, Simone Fiori, Angela Carini, Aziz Abbes Mouhiidine e Irma Testa. Sale così a cinque il numero totale di italiani che accedono al turno successivo. Sfortunato Paolo di Lernia che viene eliminato dall’ucraino Khartsyz.

La vittoria di Simone Fiori

L’italiano, bronzo europeo in carica, si qualifica agli ottavi di finale del torneo grazie ad una brillante prestazione, vincendo per decisione unanime contro il finlandese Krenar Aliu. Simone nel primo e secondo round ha controllato ottimamente l’avversario alzando sempre più il ritmo del match. La vittoria arriva però alla terza ripresa, quando colpisce Aliu alla tempia destra, ferendolo. Dopo un breve consulto con il medico, l’arbitro decide di interrompere il match.

Vittoria sofferta per Mouhiidine

Vittoria per split decision all’esordio per l’Azzurro, che approda agli ottavi di finale dopo aver faticato molto contro il veterano Dzemal Bosnjak. Mouhiidine si aggiudica la prima ripresa prendendo il centro del ring e tenendo a distanza l’avversario. Nel secondo round il bosniaco si riprende e inizia ad impensierire l’italiano tant’è che i giudici lo premiano assegnandoli la ripresa. Nell’ultima frazione Aziz pur perdendo progressivamente brillantezza riesce ad aggiudicarsi il match per split decision.

Vittoria in totale controllo per Angela Carini

La pugile campana è ad un passo dalle prossime Olimpiadi. In caso di vittoria ai quarti contro la francese Emilie Sonvico, Angela si qualificherà ai Giochi di Tokyo. Nel match d’esordio, l’italiana ha battuto senza alcuna difficoltà l’irlandese Christina Desmond per decisione unanime controllando il centro del ring per tutta la durata dell’incontro.

Vittoria schiacciante per Irma Tessa

Irma Tessa nel match d’esordio contro la svizzera Sandra Brugger passa il turno vincendo per decisione unanime. L’incontro è stato a senso unico con l’italiana che ha lasciato il centro del ring all’avversaria, facendola colpire prevalentemente a vuoto, rispondendo con ottime combinazioni.

Sconfitta per Paolo di Lernia

Termina dopo il primo incontro l’avventura di Paolo al torneo Preolimpico, sconfitto per decisione unanime dall’ucraino Yaroslav Khartsyz. L’Azzurro prima che l’ucraino salisse in cattedra è riuscito ad aggiudicarsi il primo round. Ma nelle successive due riprese è Yaroslav a controllare il match riuscendo addirittura a mandare al tappeto una volta Di Lernia.

 

Altre storie
EBU: annunciati evento ed incontro titolato per il 12 giugno
EBU: annunciati evento ed incontro titolato per il 12 giugno
Torna Su