UFC BRASILIA: LEE VS OLIVEIRA RISULTATI LIVE
UFC BRASILIA: LEE VS OLIVEIRA RISULTATI LIVE

Preview UFC Brasilia: Lee vs Oliveira

“The Motown Phenom” sfida Oliveira nel main event

In un’arena di Brasilia a porte chiuse a causa del Coronavirus questa notte andrà in scena (diretta su DAZN) la Fight Night 170. Una card che promette spettacolo con tanti match interessanti che andiamo subito a presentare.

Kevin Lee all’esame di brasiliano

Match difficile per Kevin Lee (18-5), voglioso di dar seguito alla sconcertante vittoria ottenuta ad UFC 244 contro Gregor “The Gift” Gillespie per KO al primo round. Avversario l’idolo di casa Charles “Do Bronx” Oliveira (28-8), 30enne fighter con alle spalle 36 incontri e dotato di gran tecnica, a testimonianza di ben 18 vittorie ottenute per sottomissione. Atleta in striscia positiva (6 vittorie). Vigilia caratterizzata da un weigh in turbolento che ha visto l’americano presentarsi in ritardo e con un peso 2.5 libbre oltre la tolleranza (158.5); Lee sanzionato con la decurtazione di parte della borsa in favore di Oliveira

Ultimo treno per Demian Maia

Derby verdeoro nel co-main event Di UFC Brasilia. Demian Maia (28-9), 42enne fighter carioca artista delle sottomissioni (secondo solo a Charles Oliveira) è a caccia della quarta vittoria consecutiva che gli consentirebbe un match vista title shot. L’ultima sconfitta risale a 2 anni fa (sconfitta per decisione unanime contro Usman). Di fronte a sé troverà un sfidante che viene a 4 vittorie di fila, il 33enne Gilbert Burns, che ha combattuto il suo ultimo match nella fight night di settembre scorso a Stoccolma (vittoria per decisione unanime contro Gunnar Nelson).

Renato Moicano in cerca di rilancio

Renato “Moicano” Carneiro, 30enne fighter brasiliano dell’American Top Team, vuole tornare alla vittoria dopo 2 sconfitte di fila (contro Korean Zombie e Josè Aldo nella Fight Night disputata a Fortaleza nel Febbraio del 2019). Fighter con un buon record (13-3) ma che finora ha sempre steccato i match contro avversari posti nella top 5 di categoria. Contro Carneiro ci sarà “The Bosnian Bomber” Damir Hadzovic (13-5), avversario con un record in parità nella promotion americana (3-3) e con un passato in Italia (combattè contro Musardo nella promotion Venator FC nel maggio 2015)

Johnny Walker pronto per la risalita

L’hype cresciuto attorno al funambolico Johnny Walker (17-4) si è infranto sulle mani pesanti di Corey Anderson ad UFC 244. Fino a quel momento il 27enne brasiliano aveva vinto 3 match di fila in UFC 2 minuti e 50 secondi complessivi. La sconfitta di novembre ha leggermente ridimensionato le aspettative di chi, in caso di vittoria, lo avrebbe voluto contro Jon Jones. Il carioca ora si allena alla Tristar Gym con il leggendario Georges St. Pierre e punta alla vittoria per rilanciarsi. Per farlo dovrà superare l’ucraino Nikita Krylov. “The Miner”, fighter 28enne con un solido record (26-7), viene anch’egli da una sconfitta (settembre 2019 contro Glover Teixeira), e cerca una vittoria che possa dare seguito ad una successiva “Win streak” che finora gli è mancata in UFC.

Francisco Trinaldo contro il toro canadese

L’overture della main card sarà in salsa carioca. Francisco “Massaranduba” Trinaldo (24-7), 41enne fighter di Brasilia, farà gli onori di casa a John “The Bull” Makdessi (17-6), 34enne fighter canadese, in un match al limite delle 155 libbre. Quello che Trinaldo presenta come un “incontro tra strikers puri” vedrà l’esperto atleta cercare la seconda vittoria consecutiva dopo il match vinto contro Green nel Novembre 2019, spezzando un equilibrio assoluto (3-3 negli ultimi 6 incontri). Makdessi dal canto suo viene da 3 vittorie consecutive ma combatte con una frequenza di un match all’anno. Match dal difficile pronostico; il canadese vince sempre per KO o per verdetto dei giudici, mentre Trinaldo finora non è mai stato finalizzato.

Altre storie
UFC 250 streaming e dove vederlo: Nunes vs Spencer
UFC 250 streaming e dove vederlo: Nunes vs Spencer
Torna Su