Home UFC Sean O’Malley: ecco perché evita i fighter del ranking

Sean O’Malley: ecco perché evita i fighter del ranking

di Fabrizio Giovagnoli

Sean O’Malley, e il suo colorato “Suga Show”, sono stati subito oggetto di molte attenzioni da quando il lottatore si è guadagnato l’accesso in UFC con una vittoria a eliminazione diretta nelle Contender Series di Dana White nel giugno 2017.

Quattro anni e sei combattimenti dopo, Sean O’Malley ha un record di 5-1 in UFC. La sua unica sconfitta  è avvenuta in circostanze avverse e piuttosto sfortunate a seguito di un infortunio nel primo round dell’incontro con Marlon Vera.

Per il resto, lo “Suga Show” non ha mai fallito nell’intrattenere e ricevere apprezzamenti. Tuttavia, per quanto talentuoso ed eccitante, Sean O’Malley, a 26 anni, rimane non classificato nel ranking dei pesi gallo, e questo è in gran parte dovuto al fatto che deve ancora combattere avversari che si trovino al vertice di tale classifica.

L’ultimo incontro di O’Malley a luglio a UFC 264 è terminato con un TKO al terzo round ai danni del debuttante Kris Moutinho, dopo che Louis Smolka si è visto costretto al forfait. Il fatto di non voler incontrare avversari al vertice della categoria ha esposto il lottatore ha numerose critiche alle quali ha voluto dare una risposta.

Sean O'Malley spiega le sue ragioni

Sean O’Malley spiega le sue ragioni

Sean O’Malley spiega le sue ragioni 

Il lottatore ha indicato il motivo per cui ha deciso di non salire nel livello della competizione, ed è un fattore prettamente economico: “Nel prossimo incontro, molte persone vogliono che combatta contro qualcuno classificato” ha dichiarato recentemente Sean O’Malley nel podcast “No Jumper”.

Volevano che combattessi contro qualcuno classificato nell’ultimo combattimento. Avrei dovuto combattere contro Louis Smolka (a UFC 264). Per quanto mi riguarda, ho un contratto che prevede un certo numero di incontri da disputare, e verrò pagato con una certa somma di denaro nel caso in cui dovessi battermi contro Louis Smolka, il tizio con cui avrei dovuto combattere. Invece, se dovessi combattere contro Petr Yan, il N°1 dei pesi gallo in UFC, verrei pagato con la stessa cifra. Quindi combatterò contro chi ha una posizione bassa nel ranking, e ho intenzione di farlo in una pay-per-view con protagonista Conor McGregor.”

Sembra che questo tipo di dichiarazioni di “Suga” Sean siano sottese ad intavolare una nuova negoziazione contrattuale con la promotion e con Dana White, per poter finalmente guadagnare ciò che ritiene di meritare ed iniziare la sua scalata del ranking.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Sean O'Malley: ecco perché evita i fighter del ranking Sean O'Malley: ecco perché evita i fighter del ranking

Ti potrebbero interessare

1 commento

Sean O’Malley: ecco perché evita i fighter del ranking 15 Agosto 2021 - 10:38

[…] Dal nostro partner: FIGHT […]

Rispondi

Rispondi