Home Boxe Shawn Porter: suo padre spiega lo stop al match

Shawn Porter: suo padre spiega lo stop al match

Il padre e allenatore di Shawn Porter difende la scelta fatta di gettare la spugna

di Fabrizio Giovagnoli

Shawn Porter aveva iniziato il decimo round del suo attesissimo match di sabato scorso contro Terence Crawford in situazione di parità con il suo avversario  sulla base dei cartellini,  tuttavia  suo padre e allenatore, Kenny Porter, ha deciso di  fermare immediatamente il match dopoaver visto il figlio finire al tappeto due volte in rapida successione.

Crawford è noto per la sua abilità di finalizzare gli avversari che si trovino in difficoltà, perciò la suddetta decisione dell’angolo di Porter è stata, probabilmente, quella giusta, tuttavia ha fatto molto discutere che il padre del campione lo abbia apertamente criticato,  sia sul ring che in conferenza stampa, per non essersi preparato come avrebbe dovuto e giustificando il tal modo lo stop.

Moltissime critiche sono piovute su Kenny Porterm che, tuttavia, continua a dirsi convinto della correttezza della decisione presa

Shawn Porter non si sarebbe preparato come il padre avrebbe voluto

Kenny Porter

Immediatamente dopo aver sospeso l’incontro, il padre di Shawn Porter aveva dichiarato sul ring:

“Non si è preparato come avrei voluto che si preparasse, e questo mi ha fatto dire: ‘Non lo voglio vedere in quella situazione‘”,

“Ha affrontato un grande combattente, quel ragazzo è molto preciso, si è trovato in deficit . È come fronteggiare un avversario con gli occhi bendati quando sei in un deficit del genere. Non potevo permettere che ciò accadesse“.

Queste parole hanno provocato reazioni e critiche sia dal pubblico presente che dai vari osservatori ed hanno frustrato anche lo stesso Shawn Porter apparso visibilmente contrariato.

Tuttavia Kenny Porter ha ribadito, incurante delle critiche,  che suo figlio non fosse pronto sia mentalmente che fisicamente ad affrontare questo match in maniera ottimale e che il suo compito di padre ed allenatore fosse quello di proteggerlo,

Per favore, criticami,  avanti, mi piace. Perché alla fine, domani mattina potrò guardare fuori dalla finestra la sua casa dall’altra parte della strada. Potrò giocare con i miei piccoli, i miei nipoti, potrò portare il mio cane a casa sua, abbracciare mia nuora. E potrò amare mio figlio”.

The Shield Of Wrestling è anche su carta stampata! Puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine, CLICCANDO QUI.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Shawn Porter: suo padre spiega lo stop al match Shawn Porter: suo padre spiega lo stop al match

Ti potrebbero interessare

Rispondi