Tony Ferguson in ospedale dopo UFC 249
Tony Ferguson in ospedale dopo UFC 249

Tony Ferguson in ospedale dopo UFC 249

"El Cucuy" è stato portato in ospedale dopo il match perso contro Justin Gaethje

Tony Ferguson è stato subito portato all’ospedale dopo la sua sconfitta contro Justin Gaethje ad UFC 249.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store e iscrivendoti al nostro canale Telegram!

L’infortunio di Tony Ferguson

Sicuramente il volto è la parte più colpita, come lo dimostrano il taglio vicino all’orecchio sinistro e il brutto livido sotto l’occhio destro causato dai molteplici e potentissimi pugni di “The Highlight”. Non dimentichiamoci anche della caviglia, che dopo i ripetuti calci dati e subiti ha cominciato a sanguinare.

Il fighter messicano-americano è stato portato in ospedale subito dopo l’evento per poter trattare al meglio i tagli. Ferguson ha lottato fino allo stremo, finchè al quinto round l’arbitro ha deciso di terminare la contesa perchè la quantità di danni accumulata era diventata troppa. (QUI potete trovare tutti i risultati dell’evento)

Le parole di Ferguson dopo il match

“El Cucuy” non è riuscito a battere Justin Gaethje e non è stato del tutto felice nemmeno dello stop arbitrale, dato che avrebbe preferito essere finalizzato che vedere l’arbitro intromettersi con lui ancora in piedi. Queste le parole a caldo appena dopo il match:

È stato un camp molto lungo. Il taglio del peso non c’entra [con la sconfitta]. Justin è un tosto figlio di p*****a, sarò sincero.

Mi ero preparato per Khabib, non un grande striker. Succede, che ci posso fare? Avrei preferito essere finalizzato che vedere l’arbitro intromettersi.

Torneremo a fare il nostro, capisci cosa intendo? Dobbiamo consolarci tornando alla vittoria. Complimenti a Justin e al suo team, come ho detto è un tosto figlio di p*****a. Grazie per aver accettato il match.

La sconfitta patita da Tony Ferguson chiude per ora le porte al match che ormai possiamo definire “maledetto”, ovvero quello che vedrebbe “El Cucuy” contrapposto a Khabib Nurmagomedov. Vedremo cosa riserverà il futuro per Ferguson.

Altre storie
Jose Aldo: il coach è positivo al COVID-19
Jose Aldo: il coach è positivo al COVID-19
Torna Su