Home Fabry's Corner Top MMA Flyweight della storia delle MMA

Top MMA Flyweight della storia delle MMA

di Fabrizio Barbera

Introdotti in UFC neanche dieci anni fa, i flyweight, ovvero i pesi mosca, sono diventati parte integrante di questo sport. È la divisione più piccola presente nell’organizzazione in cui il limite massimo è di 125 libbre, ovvero 56 kg.

I MIGLIORI FLYWEIGHT DELLA STORIA DELLE MMA

Nonostante essi vengono spesso sottovalutati dai fan, i pesi mosca hanno offerto alcuni dei migliori lottatori della storia dell’intero sport. Prendendo in considerazione la loro carriera, gli avversari affrontati, la longevità, la forza del combattente e ciò che hanno raccolto nella propria epoca.

Andiamo a vedere chi sono stati i migliori pesi mosca delle MMA

5) Brandon Moreno (19-5-2)

Brandon Moreno, attuale campione flyweight UFC

Brandon Moreno, attuale campione flyweight UFC

L’attuale campione del mondo dei pesi mosca UFC non può non essere presente in questa lista. Brandon Moreno dopo i primi anni di MMA passati a combattere nei pesi gallo, decide nel 2014 di debuttare nei pesi mosca vincendo il titolo di una promotion minore americana e difendendolo per tre volte prima di firmare per la UFC.

Nella promotion capitanata da Dana White metterà subito una striscia di tre vittorie consecutivi per poi subire due sconfitte di fila contro Sergio Pettis e Alexandre Pantoja. Sembrava finita la sua avventura in UFC dato che viene tagliato dall’organizzazione per poi essere riammesso un anno più tardi.

In questa seconda parte di carriera nell’organizzazione numero uno di MMA al mondo Moreno migliora nettamente come combattente non conoscendo più il sapore della sconfitta. Kara-France, Formiga e Royval sono le sue vittime prima di affrontare il brasiliano Figueiredo per il titolo.

Questa sarà la battaglia che cambierà la vita di Moreno che battaglia letteralmente contro il campione per venticinque minuti in un match passato alla storia e candidato a miglior incontro della storia della divisione. L’esito sarà un pareggio. Si arriva così a giugno 2021 per il rematch e questa volta il messicano non lascia spazio ad interpretazioni.

Brandon Moreno finalizza nel corso del terzo round il brasiliano Deiveson Figueiredo e diventa campione UFC. Nonostante la giovane età Moreno si è fatto valere in questa divisione non mollando mai ed anzi, si è evoluto, ha affrontato i migliori al mondo e ora è meritatamente campione della divisione UFC.

4) Deiveson Figueiredo (20-2-1)

L'ex campione è pronto per chiudere la trilogia contro Brandon Moreno

L’ex campione è pronto per chiudere la trilogia contro Brandon Moreno

In quarta posizione troviamo proprio l’ex campione UFC, l’ex avversario di Brandon Moreno. Il trentaquattrenne sta disputando tutta la sua carriera esclusivamente nella divisione dei pesi mosca. Prima si è fatto le ossa in patria, in Brasile, dove ha vinto ben undici su match su altrettanti disputati e poi ha accettato la chiamata di Dana White in UFC.

Nella promotion americana Deiveson ha continuato a vincere per poi fermarsi a quattro vittorie consecutive a causa della sconfitta per decisione unanime contro il connazionale Jussier Formiga. Figueiredo si è ripreso subito e nel febbraio 2020 ha ottenuto la possibilità di vincere il titolo UFC rimasto vacante dopo la rinuncia di Henry Cejudo.

Ha vinto il match per tko nel corso del secondo round contro il veterano Joseph Benavidez, ma non viene eletto campione a causa del fallimento del peso del giorno prima. I due si affronteranno nuovamente per la cintura cinque mesi più tardi. Questa volta il peso è ok e il risultato è sempre lo stesso: knockout a favore del brasiliano che indossa finalmente la cintura UFC.

Figueiredo è temuto per il suo ko power, fa letteralmente paura ai suoi avversari che vengono abbattuti dalla ferocia del brasiliano. Alex Perez è la sua prima difesa titolata e lo sottomette nel primo round. Si pensa ad un lungo regno, ma nel dicembre 2020 il messicano Brandon Moreno vende cara la pelle e porterà l’esito del match ad un giusto pari.

Il rematch però viene vinto proprio da Moreno con Figueiredo che perde il suo secondo match in carriera nei suoi 23 match da professionista. Deiveson Figueiredo ha dimostrato di essere un grande campione e uno dei migliori flyweight mai apparsi sulla faccia della terra. La sua carriera non è ancora finita.

3) Joseph Benavidez (28-8)

Joseph Benavidez è il più grande flyweight a non aver vinto la cintura UFC

Joseph Benavidez è il più grande flyweight a non aver vinto la cintura UFC (Photo by Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)

Sul gradino più basso del podio è presente l’unico fighter a non essere mai diventato campione del mondo UFC. Non per questo il texano non merita di essere riconosciuto come uno dei flyweight migliori della storia.

Benavidez passa la prima parte della sua carriera nella divisione dei pesi gallo dove l’unico uomo che è riuscito a batterlo è stato Dominick Cruz. Quando la UFC annuncia l’apertura della divisione dei flyweight, Joseph Benavidez decide di prenderne parte e continua a fare quello che ha sempre fatto: vincere.

Nella finale del torneo per assegnare la cintura dei pesi mosca, viene battuto per decisione non unanime da Demetrious Johnson. Benavidez non molla e dopo tre vittorie consecutive conquista la title shot, il rematch contro Johnson.

Questa volta però non c’è spazio ad interpretazioni dato che nel corso del primo round il campione lo mette knockout. Ancora una volta, il texano non molla e ottiene un gran filotto di sei vittorie consecutive per poi perdere un match con esito dubbio contro Sergio Pettis.

Richiamato a fare l’ennesima scalata, Benavidez batte Dustin Ortiz, Alex Perez e Jussier Formiga ottenendo la terza opportunità per vincere il titolo UFC. Joseph Benavidez si presenta all’incontro con ben 33 battaglie alle spalle (28 vittorie) e 36 anni compiuti. Fallirà nuovamente l’appuntamento con il brasiliano Deiveson Figueiredo che lo metterà knockout anche nell’incontro successivo.

Questa però sembra la parola fine per la grandissima carriera di Joseph Benavidez in cui, per trenta incontri, gli unici uomini che sono stati in grado di batterlo sono stati Dominick Cruz e Demetrious Johnson (entrambi due volte) e può vantare una vittoria su Henry Cejudo, per poi calare inevitabilmente perdendo gli ultimi tre match.

Non vuole lasciare la UFC con una sconfitta, subita contro Askar Askarov e vediamo se UFC gli darà l’opportunità di un ultimo incontro, di lasciare l’ottagono come il vincente che è stato.

2) Henry Cejudo (16-2)

"Triple Champ" potrebbe tornare ancora una volta a combattere

“Triple Champ” potrebbe tornare ancora una volta a combattere

Medaglia d’oro nella lotta libera a Pechino 2008, Henry Cejudo, dopo aver mancato il pass per i giochi olimpici di Londra 2012, debutta nelle MMA nel 2013 e lo fa inizialmente da peso gallo. Il suo sesto incontro da professionista, l’ultimo prima di entrare in UFC, lo fa da peso mosca e così inizia la sua carriera da flyweight.

Dopo quattro vittorie su altrettanti match, “Triple C” ottiene la title shot contro il re indiscusso della categoria Demetrious Johnson. L’incontro termina in nemmeno tre minuti con il campione che difende la cintura vincendo per tko.

È una brutta e netta sconfitta per Cejudo che perderà anche il match successivo con il flyweight numero due dell’epoca Joseph Benavidez. Henry Cejudo si prenderà dieci mesi di riposo da quel match e torna a vincere in modo convincente ai danni di Wilson Reis per tko nel corso del secondo round.

Seguirà un’altra vittoria netta, contro Sergio Pettis, per riconquistare l’occasione titolata ancora una volta contro Demetrious Johnson. Questa volta l’incontro è decisamente equilibrato, i due si daranno battaglia per tutto il tempo dell’incontro e nessuno è convinto di chi possa aver vinto la contesa.

Due giudici su tre premieranno Henry Cejudo che conquista finalmente il titolo dei pesi mosca compiendo un’impresa spodestando il Re “Mighty Mouse” che deteneva il record di difese titolate in UFC (11). I fan chiedono il terzo match tra i due, la chiusura della trilogia, ma sorprendentemente UFC non trova un accordo con Johnson che passa a One Championship.

Henry Cejudo diventa imbattibile. Nel gennaio 2019 spegne i sogni di TJ Dillashaw che voleva diventare double champ. Il match, valido per la cintura dei flyweight, viene vinto dal campione Cejudo per tko dopo trenta secondi dall’inizio della contesa.

Sarà proprio Cejudo a diventare double champ sei mesi più tardi battendo per tko Marlon Moraes indossando anche la cintura dei pesi gallo. A seguito di questa vittoria “Triple C” renderà vacante la cintura dei flyweight e difenderà la cintura contro Dominick Cruz dicendo poi addio alle MMA.

1) Demetrious Johnson (30-4-1)

Demetrious Johnson con tutte le cinture conquistate in UFC

Demetrious Johnson con tutte le cinture conquistate in UFC

Scontata la prima posizione per uno dei GOAT di questo sport: Demetrious Johnson. Come molti suoi colleghi, farà la prima parte della sua carriera nella divisione dei pesi gallo, in cui tra l’altro conquisterà la title shot per il titolo UFC (perdendo) contro Dominick Cruz, per poi approfittare della creazione della divisione inferiore di peso scendendo nei flyweight.

Nei pesi mosca Demetrious Johnson non verrà mai battuto in modo convincente. Saranno ben quindici gli incontri, tutti in UFC e di cui tredici con in mezzo al titolo, ma nessuno riuscirà a sconfiggere nettamente Johnson.

Non inizia nel migliore dei modi la sua avventura nella divisione dei pesi mosca pareggiando il match – valido per la semifinale del torneo UFC in cui si assegna il titolo flyweight – contro Ian McCall. Vincerà immediatamente il rematch e poi conquisterà la cintura battendo Joseph Benavidez.

Saranno sei anni di dominio incontrastato in cui batterà qualsiasi avversario in ogni maniera: ai punti, per knockout, per tko, per armbar e per kimura. Le sue vittime più illustre sono: Joseph Benavidez (due volte), John Dodson (due volte), Henry Cejudo, Kyoji Horiguchi, John Moraga, tutti usciti sconfitti nettamente dal campione.

La sua ultima difesa il titolo, in cui registrerà il record di maggior difese titolate per un lottatore UFC (11) finalizzerà in modo spettacolare Ray Borg sollevandolo con un suplex e mentre l’avversario cadeva lo farà cedere con una sottomissione, incredibile.

Il match successivo perderà per la prima volta e unica volta nella divisione al limite delle 125 libbre nel rematch contro Henry Cejudo dall’esito molto discusso. Dopo questo incontro non troverà un accordo con Dana White e saluterà la compagnia per passare nella promotion asiatica One Championship dove sì, combatterà ancora nella divisione dei pesi mosca, ma al limite delle 135 libbre, ovvero i pesi gallo in UFC.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Top MMA Flyweight della storia delle MMATop MMA Flyweight della storia delle MMA

 

Ti potrebbero interessare

Rispondi