Brian Ortega UFC 248

UFC 248: Brian Ortega scortato fuori dalla T-Mobile Arena

Episodio deplorevole durante UFC 248

La notte di UFC 248 porta in dote uno straordinario co-main event, probabilmente insignito del premio di “Match of the year” con papabile inserimento nella Hall Of Fame, e di un main event che ha deluso le aspettative. Ma qualcosa è successo anche fuori dall’ottagono, con protagonista Brian Ortega.

Cos’ha fatto Brian Ortega?

Parterre d’eccezione alla T-Mobile Arena. A sostegno del campione Israel Adesanya c’erano Kamaru Usman, che insieme al “The Last Stylebender” rappresenta “ the african power”, ma anche il campione dei pesi piuma Alexander “The Great” Volkanovski, compagno di allenamento alla “City Kickboxing”. Ma a balzare agli onori della cronaca è stato “T-City” Brian Ortega. L’ex sfidante al titolo si sarebbe reso protagonista di un episodio discutibile, avendo colpito Jay Park, musicista e traduttore del “Korean Zombie” Chan Sung Jung.

L’alterco sarebbe scoppiato in assenza del coreano, con Brian Ortega successivamente scortato fuori dall’arena dopo aver colpito Park. L’episodio non è certo passato inosservato, soprattutto a Chan Jung Sung, che ha condannato apertamente il gesto di Ortega, cogliendo l’occasione per sfidare nuovamente “T-City”. Una nuova faida è pronta ad accendere la categoria dei pesi piuma. Con il rematch tra Volkanovski e Holloway probabilmente ad UFC 251, sarà lotta a tre per il ruolo di prossimo sfidante, con Zabit Magomedsharipov terzo incomodo.

Altre storie
UFC: approvata la richiesta di tornare a Las Vegas il 30 maggio
UFC: approvata la richiesta di tornare a Las Vegas il 30 maggio
Torna Su