Highlights dell'allenamento a porte aperte di Israel Adesanya
Highlights dell'allenamento a porte aperte di Israel Adesanya

UFC 248: Israel Adesanya pronto a sfidare Darren Till

Il campione sarebbe pronto ad un back up nel caso in cui Romero non dovesse fare il peso

Israel Adesanya è pronto alla sua prima difesa titolata. A contendergli la cintura dei pesi medi sarà “The Soldier of God”, Yoel Romero. Il match sarà il main event della card numerata UFC 248, in programma alla “T-Mobile Arena” di Las Vegas, sabato 7 marzo. A tal proposito il campione nigeriano è stato intervistato in Nuova Zelanda

Israel Adesanya attacca Yoel Romero

Nel corso della conferenza stampa Israel Adesanya ha immaginato quello che potrà essere il gameplan dell’olimpionico cubano, che proverà con il suo wrestling ad accorciare le distanze per portarlo a terra. Ma il campione dei pesi medi appare più scettico riguardo alle possibilità che Romero riesca a fare il peso e presentarsi a 185 libbre.

E’ un ragazzo che non ha rispettato lo sport. La sua ultima vittoria risale ad UFC 221; ha avuto 2 ore di tempo per fare il peso e ha preferito prendere la multa pur di non tagliare

Il riferimento di Israel Adesanya è legato ad UFC 221, quando Romero combattè per il titolo ad interim contro Rockhold ma non risultò eleggibile in quanto sforò di 2.5 libbre il peso consentito (185 libbre). Situazione che si ripetè nuovamente ad UFC 225, quando il lottatore cubano non riuscì a fare il peso e perse comunque (per la seconda volta), contro Robert Whittaker.

Nel caso in cui Yoel Romero dovesse nuovamente fallire Israel Adesanya è disposto ad incontrare un suo sostituto; con Whittaker fuori per motivi pare non legati ad infortuni e Jared Cannonier costretto ad un intervento chirurgico il nome che crea più hype è quello di Darren Till.

“The Gorilla”, dopo aver perso il match per il titolo welter in maniera netta contro Tyron Woodley ed aver incassato un tremendo KO per mano di “Gamebred” Jorge Masvidal davanti al pubblico amico, ha deciso di combattere al limite delle 185 libbre preservando un taglio del peso che lo debilitava troppo e non gli consentiva di esprimere la sua potenza. E’ arrivata una vittoria prestigiosa contro Kelvin Gastelum ad UFC 244. Se l’inglese supererà i suoi problemi legati al visto potrebbe essere eleggibile per essere il back-up.

Ma nella mente di Israel Adesanya c’è spazio solo per Yoel Romero. L’odio sportivo che nutre verso l’olimpionico cubano è palpabile, e negli occhi del neozelandese arde la volontà di essere il primo in UFC a finalizzare “The Soldier of God”.


									
Altre storie
Bellator Milano: analisi dei match degli italiani
Bellator Milano: analisi dei match degli italiani
Torna Su