Khabib: "McGregor è falso, io sempre vero"
Khabib: "McGregor è falso, io sempre vero"v?

UFC 249 si farà senza Khabib Nurmagomedov?

Il daghestano rilascia dichiarazioni sull'evento

Khabib Nurmagomedov ha confermato di essere in Russia nonostante UFC 249 sia ancora programmato per il 18 aprile, e ora sembra che rimarrà bloccato lì a causa del blocco dei paesi a causa del coronavirus

The Eagle, tramite una sua storia ufficiale su Instagram in cui parlava delle sue mosse e della situazione attuale, ha fatto capire che attorno ad UFC249 c’è una nuvola di incertezza a causa della pandemia di coronavirus in corso.

Nonostante gli evidenti pericoli legati all’evento, il presidente della UFC Dana White è ancora fermamente convinto che lo spettacolo andrà avanti (come vi abbiamo riportato in questo articolo) e ha persino detto sia a Khabib che a Tony Ferguson che sarebbe andato avanti, ma non in America.

Khabib riuscirà a muoversi per UFC 249?

Parlando su Instagram dal vivo, Khabib ha detto il suo lato della storia e ha dettagliato tutto ciò che è accaduto nelle ultime settimane, anche rivelando che Dana White ha detto ai due che la lotta si sarebbe probabilmente tenuta ad Abu Dhabi.

“Ci stavamo allenando nell’AKA senza alcuna informazione sulla lotta, dove e come accadrà. Quindi l’UFC ci ha detto che la lotta al 100% non sarà negli Stati Uniti. E hanno detto che il 99% accadrà negli Emirati Arabi, Abu Dhabi. – Il daghestano ha poi proseguito – Dopo aver parlato con l’UFC, abbiamo deciso di andare gli Emirati un mese prima del combattimento. Non ricordo la data esatta, era il 19 o il 20, dovrò controllare. Ma quando siamo atterrati negli Emirati abbiamo appreso che anche lì stanno per chiudere i confini. E nessuno sarà in grado di lasciare o volare, ad eccezione dei residenti.”

Le dichiarazioni di Khabib proseguono nella storia di Instagram con quello che è successo dopo il loro volo verso gli Abu Dhabi.

“Quindi siamo dovuti tornare in Russia. Attualmente sono in Daghestan e mi sto allenando e preparando ogni giorno. Anche se non so per cosa mi sto preparando. Perché dopo il nostro arrivo in Russia abbiamo anche saputo che i confini saranno bloccati. Come negli Stati Uniti, come in Europa, negli Emirati, ovunque. Il mondo intero è in quarantena in questo momento”

Khabib ha poi proseguito e discusso di UFC 249 e di quello che succederà ora, ed è chiaro che pensa che la UFC voglia che l’evento vada avanti, anche se ciò significa senza di lui.

UFC 249 – Khabib fa il punto sulla situazione

“Quindi ora sto sentendo che stanno cercando di organizzarlo con o senza di me. OK, andate pure avanti – questa la dichiarazione di Khabib sull’eventoTutti dovrebbero seguire le leggi. Non sono contrario, so che i combattenti devono nutrire le loro famiglie e pagare le bollette. So quanto sia difficile per il combattente. Se non combattono non ottengono soldi. Ho anche sentito che stanno cercando un avversario per Tony, perché è negli Stati Uniti e io sono qui in Russia. Ma non sono qui per mia volontà.”

Khabib prosegue l’intervento spiegando come sia stata la UFC a farlo andar via dagli Stati Uniti.

“L’UFC mi ha detto che questa lotta al 100% non sarà negli Stati Uniti, e anche se non sarà negli Emirati, accadrà da questa parte dell’Atlantico. Abbiamo discusso di tutto con l’UFC. A quel punto ho già trascorso 5 settimane di duro allenamento nell’AKA. Ora non so davvero cosa stia succedendo. È davvero difficile allenarsi e ridurre il peso quando il mondo intero è bloccato e non sai a cosa ti stai preparando. Ma non è la prima volta che incontro ostacoli la mia carriera.”

Altre storie
Conor McGregor insulta i migliori pesi leggeri
Conor McGregor accetta la sfida di Anderson Silva
Torna Su