Home MMA UFC: Israel Adesanya “prenota” Stipe Miocic per il 2021

UFC: Israel Adesanya “prenota” Stipe Miocic per il 2021

di Mirko Orlato

Israel Adesanya mira alla corona dei pesi massimi. Le ambizioni del fighter nativo di Lagos in Nigeria guardano ad una doppia cintura. Prima di arrivare a Stipe Miocic l’attuale campione dei pesi medi dovrà difendere il titolo per la prima volta contro Yoel Romero ad UFC 248, in programma il 7 marzo a Las Vegas

Un 2019 da incorniciare per Israel Adesanya

Sono bastati due anni ad Israel Adesanya per scalare la classifica dei pesi medi; la sua candidatura ha sempre più preso la forma di una minaccia fino ad arrivare alla cintura ad interim vinta dopo un match straordinario contro Kelvin Gastelum ad UFC 236. L’incoronazione del “The last Stylebender” è arrivata ad UFC 243 a Melbourne il 5 ottobre 2019, dove il nigeriano naturalizzato neozelandese ha sconfitto il campione Robert Whittaker per KO alla seconda ripresa dopo un knockdown al termine del primo round.

Un soldato di Dio sulla strada del campione

La prima difesa titolata avverrà il 7 marzo alla T-Mobile Arena di Las Vegas contro l’argento olimpionico nella lotta libera a Sydney 2000, Yoel Romero. Non un incontro facile, così come confermato a Submission Radio da Eugene Bareman, coach di Adesanya, il quale ha affermato che stanno cercando di attuare una strategia utile per sconfiggere Romero finalizzandolo, considerando che il fighter cubano in UFC ha perso solo per verdetto dei giudici, di cui due volte con esito controverso (riferimento alla split decision nel rematch contro Whittaker e la recente sconfitta contro Paulo Costa). Nei piani di Adesanya ci sono 3-4 match nel 2020, tra cui un incontro contro Paulo Costa, che a detta di coach Bareman, rappresenta un ostacolo meno pericoloso di Romero

Approdo nei pesi massimi: Jones o Miocic?

L’attuale campione dei medi ha nel mirino i pesi massimi, dove potrebbe trovare Jon “Bones” Jones, campione dei massimi leggeri, anche lui attratto dalla cintura ad oggi detenuta da Stipe Miocic. Bareman, pur affermando che tutti gli sforzi sono concentrati sulla difesa del titolo, ammette che alla fine del 2020, qualora Israel decidesse di non aver più stimoli nei medi, migrerà nei massimi, spegnendo le fantasie di molti fans attratti dal superfight contro Jon Jones. I due si sono stuzzicati a più riprese ma il coach della “City Kickboxing” spinge verso l’incontro con Miocic.

 

Ti potrebbero interessare

Rispondi