Home MMA Yan vs Sterling: Anthony Smith critica l’arbitro Mark Smith

Yan vs Sterling: Anthony Smith critica l’arbitro Mark Smith

di Gabriele Carfi

Yan vs Sterling, il match valevole per il titolo dei pesi gallo UFC, è l’argomento più discusso della settimana. In molti si sono espressi in merito al risultato e alla ginocchiata illegale effettuata da Petr Yan ai danni di Aljamain Sterling.

A seguito di quella ginocchiata, è stato concesso a Sterling un momento per riprendersi ma, visto l’evidente stato, l’arbitro Mark Smith ha deciso di interrompere il match e di assegnare la vittoria del titolo per squalifica ad Aljamain Sterling.

All’indomani del match, entrambi i fighter sono stati aspramente criticati. “Funk Master” è stato accusato di aver finto tali condizioni per poi riprendersi subito dopo la vittoria.
Proprio per questo motivo, Anthony Smith ha criticato aspramente l’arbitro, il quale avrebbe dovuto assumersi la responsabilità di interrompere subito l’incontro.

Yan vs Sterling: Anthony Smith si scaglia sull’arbitraggio

L’ex contendente al Light Heavyweight Title ritiene che gli arbitri di MMA debbano assumersi maggiori responsabilità e che dovrebbero capire subito quando un colpo ha veramente danneggiato un lottatore in maniera illegale.

“Lionheart” ha affermato che se la ginocchiata al volto effettuata da Yan fosse stata legale, Mark Smith avrebbe interrotto subito il match. Proprio per questo motivo, Anthony non ha compreso questa scelta di far continuare l’incontro.

“Non è possibile che tu [Mark Smith] non abbia le pa##e di fermare il match. Questi arbitri hanno paura di ricevere aspre critiche. Questo è il tuo lavoro. Se non hai intenzione di farlo, non abbiamo bisogno di te. Noi fighter possiamo autogestirci.”

Smith, che funge anche da analista sportivo per la UFC durante le trasmissioni, ha osservato il match Yan vs Sterling in tempo reale e ha capito immediatamente dallo sguardo di Sterling che quest’ultimo non sarebbe riuscito a continuare.

“Che stesse recitando o meno, non sembrava essere nelle condizioni di continuare. Questo è il punto. Se non riesci a vederlo tu che sei accanto a lui, allora c’è un problema più grande.

Un fighter che subisce un KO proverà a rialzarsi e continuare a combattere, perché questo è il nostro spirito, ma se sta subendo fin troppi danni il match deve essere fermato. Questo è il compito dell’arbitro e del medico.”

Alla fine, Anthony Smith crede che l’arbitro abbia fatto bene a fermare per il match per squalifica, anche se è stato Sterling ad assumersi gran parte della decisione dopo quella ginocchiata.
Yan vs Sterling si è inserito nei libri di storia della UFC, per un primato più negativo che positivo: la prima vittoria di un titolo avvenuta per squalifica.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Rimani sempre aggiornato scaricando la nostra APP dal Play Store ed ascoltando il nostro podcast settimanale che puoi trovare cliccando QUI

Yan vs Sterling: Anthony Smith critica l'arbitro Mark SmithYan vs Sterling: Anthony Smith critica l'arbitro Mark Smith

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare

Rispondi